Focus

Sensi e Sanchez, dall’infermeria al campo: due ‘nuovi acquisti’ per l’Inter?

Sensi e Sanchez vengono da stagioni costellate di infortuni, ma ora il peggio sembra alle spalle per entrambi. Se recuperati pienamente, possono costituire nuova linfa per l’Inter e per Inzaghi in vista di una stagione lunga e logorante. 

RECUPERO – La pausa per le nazionali sta permettendo ad Alexis Sanchez di recuperare dall’ennesimo problema fisico che l’ha tenuto ai box nelle prime due giornate di campionato. Simone Inzaghi lo aspetta e spera di averlo a disposizione il prima possibile, se non dalla partita contro la Sampdoria, almeno da quella di Champions League che vedrà l’Inter affrontare il Real Madrid (vedi articolo). Averlo almeno in panchina significherebbe aggiungere un’arma importante a gara in corso, come è stato per Joaquin Correa contro il Verona. L’attaccante che subentra e spariglia le carte, permettendo di sbloccare le gare più chiuse. Sanchez, con le sue caratteristiche, può essere molto importante da questo punto di vista. Per farlo, però, deve stare bene, e questo è stato un tasto dolente nelle ultime stagioni.

ALTERNATIVE – Lo stesso discorso può essere fatto per Stefano Sensi. Il centrocampista, in questi giorni impegnato con l’Italia di Roberto Mancini, ha vissuto due anni piuttosto complicati all’Inter. Quasi sempre fuori per infortunio, con lunghissimi tempi di recupero e ricadute continue. In questo inizio di stagione, tra il ritiro e le prime due giornate, Sensi è tornato a essere un calciatore su cui Inzaghi può contare. Sia dal primo minuto che a partita in corso. Sia alle spalle dell’unica punta, come successo contro il Genoa, sia al fianco di Marcelo Brozovic a centrocampo, dando il cambio ad Hakan Calhanoglu. Se l’Inter riuscisse ad avere Sensi e Sanchez a disposizione, si potrebbero tranquillamente considerare due “nuovi acquisti”. Due elementi che andrebbero ad allungare la rosa di Inzaghi e a consegnargli nuove alternative. In una stagione lunga e piena di impegni, è un aspetto che può fare la differenza.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button