Focus

Inter, due perdite importanti nell’undici. Ma più alternative

Il mercato dell’Inter prosegue sia in entrata sia in uscita. La squadra di Simone Inzaghi ha perso due dei suoi uomini più rappresentativi come Achraf Hakimi (PSG) e Romelu Lukaku (ChelseaChelsea). Ma gli acquisti – tra chi è già arrivato e chi sta per arrivare – permettono di alzare il livello delle alternative.

TITOLARI E RISERVE – L’Inter campione d’Italia nella stagione 2020-2021 aveva un undici titolare di altissima qualità. Il problema, per l’allora tecnico Antonio Conte, risiedeva nelle alternative. Specialmente in attacco, dove – all’infuori di Romelu Lukaku Lautaro Martinez – le possibilità per il tecnico erano davvero risicate. Il tutto dovuto ai ripetuti problemi fisici di Alexis Sanchez e alla mancata fiducia data ad Andrea Pinamonti, ritenuto non adatto al livello della squadra nerazzurra. Una situazione che sta cambiando in questa stagione, con l’arrivo di Edin Dzeko e di un’altra punta.

CENTROCAMPO E INFORTUNI – Oltre all’attacco, l’Inter ha messo a segno un colpo anche a centrocampo. Ovvero Hakan Calhanoglu. Sebbene il turco andrà, di fatto, a sostituire Christian Eriksen. In questo caso, dovrà essere bravo lo staff tecnico della squadra, cercando di mantenere in forma tre giocatori che sono spesso mancati nella scorsa stagione: Matias VecinoStefano Sensi Arturo Vidal. Tre nomi che potrebbero di fatto rivelarsi dei veri e propri nuovi acquisti per Simone Inzaghi, a patto di scongiurare i numerosi problemi fisici che hanno minato fin qui la loro esperienza all’Inter. E chissà che, a fine mercato, non arrivi anche quel Nahitan Nandez a lungo trattato con il Cagliari.

NUOVI NOMI – Tra i nuovi nomi per l’Inter di Simone Inzaghi figura anche Federico Dimarco. Rientrato dall’esperienza all’Hellas Verona, l’esterno di sinistra sta facendo una buona impressione in questo precampionato. Confermando anche quanto di buono fatto vedere la scorsa stagione. Tirando le somme, gli addii di Romelu LukakuAchraf Hakimi hanno sicuramente dato un duro colpo al livello dell’undici titolare. Ma con alcuni nuovi arrivi e una maggiore attenzione ai problemi fisici di determinati giocatori, l’Inter ha diversi assi nella manica. Che Simone Inzaghi dovrà essere bravo a sfruttare.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button