Conte ha parlato con Tonali, ora ha scelto i 2 colpi. L’Inter deve cederne 6 – SI

Articolo di
1 Settembre 2020, 00:04
Conte Inter Conte Inter
Condividi questo articolo

Conte vuole un’Inter esperta e pronta a vincere subito, anche per questo è stata mollata la pista Tonali. Pedullà – giornalista di “Sportitalia” – fa un accurato punto sul mercato della società nerazzurra, che vuole accontentare il tecnico con due colpi in mezzo al campo. Ma prima potrebbero servire numerose cessioni

CHIARIMENTO AVVENUTO – Il centrocampo nerazzurro è in rivoluzione, Alfredo Pedullà spiega in che modo: «L’Inter martedì sera ha mollato e nel fine settimana ha comunicato di non essere più interessata a Sandro Tonali. Il contratto con il Milan è pronto. Operazione da 38 milioni di euro circa con percentuale sulla futura vendita in favore del Brescia, che voleva incassare di più. Giornata molto importante per Radja Nainggolan, che porta al chiarimento con Antonio Conte, con soddisfazione reciproca. Ha mercato, anche se è un’operazione molto onerosa per il Cagliari. Conte è soddisfatto di riportarlo a Milano e Nainggolan è felice di ritornare all’Inter. Non è da escludere che possa restare, c’è un mese abbondante di mercato».

OBIETTIVI NERAZZURRI – Per Pedullà la situazione in casa Inter è senza segreti: «Conte ha idee molto chiare e dopo l’incontro con la società l’Inter vuole calciatori pronti subito. Conte ha addirittura parlato con Tonali per dirgli cosa avrebbe fatto nella sua squadra, ma poi l’Inter nel post-lockdown ha cambiato strategia. Ora i nomi sono quelli di Aleksandar Kolarov (Roma), con cui c’è qualcosa da risolvere ma si risolverà. Piace sempre Emerson Palmieri (Chelsea) ma aspettiamo Mohamed Fares (SPAL), se l’Inter rilancia rispetto alla Lazio. E due centrocampisti che devono avere caratteristiche particolari. Arturo Vidal (Barcellona) non è più una notizia, l’Inter lo avrebbe preso anche a gennaio ed è in vantaggio ora. Più uno con personalità europea e grande duttilità tattica. Il profilo è quello di N’Golo Kanté (Chelsea), che è il primo della lista per distacco. Nella lista di Conte ci sono anche Tanguy Ndombelé (Tottenham) e Thomas (Atletico Madrid). Poi l’attaccante, ma ora le priorità sono altre».

LISTA DEI PARTENTI – Pedullà non ha dubbi sulle strategie di Conte: «Kanté e Vidal rappresentano l’estasi per Conte. Sono la perfetta composizione del suo centrocampo! Ma far prenderli ora servono le cessioni. Borja Valero non rinnova. Per Marcelo Brozovic la richiesta è di 40-45 milioni. Poi Roberto Gagliadini e Matias Vecino. Questo per andare dal Chelsea e fare queste operazioni. La priorità è cedere almeno due su tre di questi, togliendo per ora dal conteggio Nainggolan. Può darsi ci sia anche Milan Skriniar in uscita. Poi c’è pure Ivan Perisic in partenza. E Dalbert nei prossimi giorni potrebbe accettare la corte turca del Basaksehir. L’Inter lavora sulle cessioni. In casa nerazzurra cercheranno di andare fino in fondo alle richieste di Conte».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE