Mondo Inter

Ferri: «Inter, avversaria Scudetto è la Juventus. Lukaku è immarcabile»

Riccardo Ferri, ex difensore dell’Inter, ha parlato a “TMW Radio” della sfida tra i nerazzurri e il Genoa, concentrandosi anche sulle prestazioni di Christian Eriksen e Romelu Lukaku.

OCCASIONE Riccardo Ferri ha parlato della possibilità dell’Inter di allungare in classifica dopo la partita con il Genoa: «Non parlerei di una fuga. Certo, l’Inter ha delle opportunità, ha il Genoa ha fatto solo un punto in meno dei nerazzurri dall’arrivo di Ballardini. Stanno bene fisicamente. Non ho visto partite facili quest’anno e anche questo non sarà un avversario facile da superare. Penso che la vera anti-Inter sia la Juventus, ha un organico al massimo ed è abituata alle tre competizioni».

INSERITO NEL PROGETTO – Ferri ha poi parlato dell’inserimento in squadra di Christian Eriksen: «Non credo che Conte abbia dei pregiudizi e voglia farsi male da solo. È vero che Eriksen era uscito dal progetto, poi però è cambiato grazie alla sua professionalità. Quando ha fatto vedere di poter dare qualcosa in più, il tecnico  lo ha inserito e lui si è calato nella parte. Questo vale anche per Perisic, che è migliorato tatticamente ed è anche lui un valore aggiunto».

IMMARCABILE – Ferri ha chiuso la sua analisi sottolineando quanto siano impressionanti le prestazioni di Romelu Lukaku: «Con Lukaku puoi provare a giocare d’anticipo, se cerchi lo scontro fisico lo perdi quasi sempre. In area invece bisogna mettersi davanti per rubargli il tempo. Non ha difetti, l’ideale sarebbe provare a non farlo mai partire. È immarcabile quando ha spazio, quando invece gli spazi sono chiusi fa un po’ più fatica. È importante che la squadra si identifichi in lui, è generoso anche nei gesti. Chiunque vorrebbe avere uno come lui».

Fonte: TMW Radio

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button