Mondo Inter

De Biasi: «Handanovic? Si metta l’anima in pace, ora uomo spogliatoio!»

De Biasi si è espresso su Samir Handanovic, ormai secondo portiere dell’Inter. Lo sloveno, a detta sua, dovrà trasformarsi in uomo spogliatoio e contribuire così al successo della squadra

NUOVO RUOLO − L’attuale CT dell’Azerbaigian, Gianni De Biasi, ha parlato su TMW News: «Handanovic? Deve diventare un uomo squadra all’interno dello spogliatoio pungolando tutti i compagni. L’età passa e si deve mettere l’anima in pace per averso perso il posto da titolare. Ma nulla toglie al fatto che sia stato ed è tuttora un giocatore molto importante per l’Inter ed un ottimo portiere. Dentro lo spogliatoio, anche se può essere ai margini dal campo, è chiamato lo stesso a dare un grande contributo in prima persona».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\\\\\\\\\\\\\\\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.