Focus

Santon, il Bambino di Mou non c’è più: l’Adulto è il doppio ex di Inter-Roma

Santon continua a vivere la sua parabola calcistica, caratterizzata fin da subito da alti e bassi. Troppi più bassi che alti, soprattutto dopo la fine dell’effetto Mourinho. Un effetto finito molto presto all’Inter e mai iniziato a Roma. Nel giorno di Inter-Roma, che è la sua partita per eccellenza, il classe 91′ scuola nerazzurra vive forse il suo giorno peggiore da calciatore professionista. Riviviamo in poche tappe la storia del “Bambino” pre e post-Mou

UN ANNO SENZA CALCIO – Il programma “Chi l’ha visto?” su Rai 3 si occupa di persone scomparse o truffatori in fuga, ultimamente anche in ambito nerazzurro (vedi articolo), ma non di calciatori fuori rosa. Almeno non ancora. Come nel caso di Davide Santon, ad esempio. Motivo per cui è difficile risponde alla domanda: che fine ha fatto Santon? L’ultima apparizione su un campo di calcio è datata 23 maggio 2021 (in Spezia-Roma, ndr). Undici mesi fa, esatti. Santon è in scadenza di contratto con la Roma e dal 1° luglio 2022 sarà libero di firmare con un altro club a parametro zero. In base a chi deciderà di dargli fiducia dopo oltre un anno di inattività. Gli ultimi 90′ giocati per intero risalgono addirittura al 12 maggio, proprio in occasione dell’ultima Inter-Roma (3-1, ndr) di Serie A a San Siro. Paradossalmente, l’avvicendamento in panchina tra i portoghesi Paulo Fonseca e José Mourinho ha posto fine alla carriera giallorossa di Santon. Ed è assurdo considerando il rapporto che lega Santon e Mourinho. O meglio, che legava i due ex nerazzurri…

Santon ex Inter (come Mou) ma pure ex Roma

DA BAMBINO AD ADULTO – I tempi in cui Mourinho, ad Appiano Gentile, decideva di lanciare il giovane classe ’91 Santon in Prima Squadra sono lontanissimi. Parliamo del 21 gennaio 2009, ovvero oltre tredici anni fa (e tre mesi). La partita? Nemmeno a dirlo, Inter-Roma (2-1, ndr) ma di Coppa Italia, con Luciano Spalletti sulla panchina giallorossa. Il debutto dell’allora appena 18enne Santon con la maglia dell’Inter A. Da quel momento in poi Mourinho ha sempre difeso il suo “Bambino”, facendolo diventare in breve tempo un titolare anche nelle grandi occasioni. Come dimenticare il debutto in UEFA Champions League, un mese dopo (24 febbraio, ndr), contro il Manchester United di Cristiano Ronaldo, Pallone d’Oro in carica? Santon con Mourinho all’Inter, seppur non da protagonista, porta a casa il Triplete del 2010. Poi succede di tutto. Prima l’addio di Mourinho all’Inter, poi sei mesi dopo quello di Santon, che ritornerà a Milano quasi a sorpresa a quattro anni di distanza. Ed ecco la Roma, nell’estate 2018, nella sanguinosa operazione che porta Radja Nainggolan in nerazzurro da Spalletti e Nicolò Zaniolo in giallorosso. Fino all’estate 2021, quando arriva Mourinho nella Capitale. Ma il suo Bambino Santon non c’è più. Oggi quel Bambino è diventato un “Adulto” e non gioca. In Inter-Roma di oggi Santon non sarà nemmeno in panchina a San Siro ma per motivi diversi rispetto a Zaniolo. Il nuovo “Bambino” di Mourinho, titolare come Santon all’Inter, è nato il 23 gennaio 2002 (vedi probabili formazioni). E senza esserlo ancora ufficialmente, Santon è come se fosse il vero doppio ex di Inter-Roma oggi. Il Bambino interista di Mou non c’è più, ma nemmeno l’Adulto.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh