Focus

Nota tattica di Inter-Genoa: Calhanoglu subito nel vivo da interno offensivo

Nota tattica, una rubrica che mira a sottolineare un dettaglio, in positivo o in negativo, dell’ultima partita dell’Inter. Dopo Inter-Genoa parliamo dell’esordio di Calhanoglu.

ESORDIO DA TITOLAREHakan Calhanoglu alla prima di campionato rappresentava uno dei principali elementi di novità della nuova Inter di Simone Inzaghi. Nessuna sorpresa: il turco ha giocato da titolare come interno sinistro di centrocampo. E la sua prestazione è stata decisamente positiva. Secondo le nostre pagelle di Inter-Genoa da migliore in campo.

INSERIMENTO RAPIDO – Come detto Calhanoglu ha fatto l’interno, con una certa vocazione offensiva. Si è mosso (pur non correndo moltissimo, poco più di nove chilometri) e spostato, aiutando lo sviluppo del gioco, ma la sua zona di influenza principale è molto chiara dalla heatmap di WhoScored:

I 66 tocchi con 60 passaggi (31 in avanti, 19 riusciti sulla trequarti) sono il secondo miglior dato tra i centrocampisti, dietro a Brozovic. Il turco è già nel vivo del gioco e ben inserito, con anche personalità. Questa sempre da Whoscored è la mappa che li evidenzia:

I passaggi chiave sono stati due secondo al Lega Serie A, miglior dato da Inter-Genoa. Squawka segnala 5 occasioni create. Aggiunge poi due dribbling (solo Edin Dzeko meglio con tre), nessuna palla persa e un recupero. Da segnalare ovviamente il tiro che ha portato il 2-0 e l’assist da corner per il primo gol, di Milan Skriniar. Calhanoglu, insomma, ha fatto subito vedere quello che sa fare. Un inizio incoraggiante.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button