Focus

L’Inter, il mercato e l’eterno ritorno: dopo Dybala anche Skriniar e Bremer

Il mercato dell’Inter vive un eterno ritorno dell’uguale. Dove per uguale si intende lo stato di tre trattative specifiche: Dybala, Skriniar e Bremer.

LOOP DI MERCATO – L’Inter è partita decisa sul mercato. Realizzando o quasi una vecchia frase fatta del calcio, che però nella pratica non si realizza quasi mai. Quella che riguarda il consegnare all’allenatore di turno una rosa già completa per il ritiro. Inzaghi oggi ce l’ha. Sono arrivati diversi elementi, ma per altri invece il mercato è entrato come in un loop. Se ci fate caso le notizie sono sempre le stesse, settimana dopo settimana. Incontri, intesa raggiunta, improvviso silenzio, nuova distanza, trattativa bloccata, nessuna novità. E si ricomincia. In un eterno ritorno dell’uguale. Tre casi sono emblematici, due in entrata e uno in uscita: Dybala, Skriniar e Bremer.

LA JOYA – Su Dybala i discorsi sono cominciati a inizio giugno, quando lui ha annunciato ufficialmente che non avrebbe rinnovato con la Juventus. Quindi oltre un mese fa. Dopo i primi contatti, la situazione si è cristallizzata. Ma non solo per l’Inter. Il mercato attorno alla Joya non riscontra sostanziali novità. Con l’Inter è tutto fermo. Altre pretendenti offrono meno dei nerazzurri. Quindi non si capisce bene che margine di manovra abbiano e vere trattative non ce ne sono. Nemmeno incontri. Eppure ogni settimana ci sono aggiornamenti e altalene emozionali per i tifosi. Dybala, nei fatti, è stato in vacanza senza dire nulla e adesso si allena da solo. Da svincolato. In attesa dell’incontro giusto, ma con solo un’offerta vera sul tavolo.

IL FUTURO CAPITANO – Skriniar forse è il nome che smuove più il mondo nerazzurro. Che va a toccare la pancia del tifo. Ma anche su di lui la situazione è un eterno ritorno. Tutto è cominciato con una fantomatica offerta del PSG da sessanta milioni o simili. Trattativa aperta, anzi serrata, distanza che c’è ma che si può colmare, contatti fitti. Con accordo già raggiunto col giocatore. Poi tutto si ferma. Si parla di rilanci, ma con cifre inferiori alle prime lette. Ogni settimana il PSG porta un nuovo assalto, che però è sempre quello, con la stessa distanza. Una situazione in cui si arriva al paradosso che in un giorno potete leggere di parti lontane e chiusura imminente. Sulle stesse basi. Un rilancio imminente che si aspetta dai primi giorni di giugno.

LA PROMESSA DEL DIFENSORE – Infine Bremer. Con lui le notizie risalgono persino a gennaio. L’Inter lo ha scelto e bloccato. Il brasiliano vuole trasferirsi a Milano, ha in mano la promessa di Cairo di cambiare squadra e una clausola rescissoria in essere dal prossimo anno a soli quindici milioni. E qui inizia la trattativa col Torino. Condotta a suon di titoli sui giornali. La richiesta dei granata è variabile. Da cinquanta a quaranta milioni, in barba a clausole e promesse. Coi nerazzurri che hanno invece posto un’asticella a venticinque, massimo trenta. E questo punto sembra l’unico davvero fisso. Si parla di trattative, accordi vicini, incontri, rilanci, contropartite. Ma poi rispunta la richiesta monstre. E si ricomincia.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock