Pagelle

Spezia-Inter, le pagelle: Lautaro Martinez 8, Brozovic segue! Dumfries male

Spezia-Inter è terminata 1-3. Esclusa la paura finale durata appena 5′, la squadra di Inzaghi controlla al meglio la partita dopo averla aperta con Brozovic e virtualmente chiusa con Lautaro Martinez. Proprio l’argentino si eleva a uomo-partita nella mezz’ora abbondante giocata. Più che rivedibile Dumfries ma non solo. Di seguito le pagelle di Spezia-Inter

SAMIR HANDANOVIC 6 – Lo Spezia è organizzato ma non fa così paura in area piccola. Il capitano dell’Inter ringrazia, finché il capitano dello Spezia non gli rovina l’ennesimo clean sheet stagionale con una splendida conclusione da fuori area. Ma l’importante è che il gol di Maggiore non rovini la festa nerazzurra per i tre punti pre-Pasqua.

Spezia-Inter, le pagelle dei difensori

DANILO D’AMBROSIO 7 – A inizio partita non si capisce perché sia l’attaccante più pericoloso dell’Inter pur giocando in difesa. In occasione dello 0-1, invece, si capisce benissimo: è probabilmente quello più affamato di vittoria, in campo. Bene dietro, meglio davanti. Ormai è più di un prezioso jolly tecnico-tattico di emergenza per l’Inter.

MILAN SKRINIAR 6.5 – Ormai non stupisce più, anche quando deve giocare al centro in sostituzione di de Vrij e a sinistra in sostituzione di Bastoni. Non è la partita in cui servono miracoli, soprattutto se sul doppio vantaggio. E in occasione del gol di Maggiore il problema è di reparto: come si può concedere una conclusione simile?

ALESSANDRO BASTONI 6 – Nel primo tempo fa preoccupare Inzaghi rischiando inutilmente il giallo da diffidato. Nella ripresa lo fa preoccupare a causa di un affaticamento, che ne causa la sostituzione. Per il resto, normale amministrazione senza particolari picchi.

– Dall’82’ STEFAN DE VRIJ SV – La notizia da La Spezia è il suo recupero in vista dei prossimi impegni, soprattutto se Bastoni dovesse tirare il fiato.

Spezia-Inter, le pagelle dei centrocampisti

DENZEL DUMFRIES 5 – Non attacca come potrebbe né difende come dovrebbe. Quando finalmente azzecca la giocata sul marcatore diretto, sbaglia quella successiva per risultare pericoloso. Mai in partita. Raramente visto così in difficoltà ultimamente ma ci può stare.

– Dal 75′ MATTEO DARMIAN 6 – Fa il compitino finale con la solita disciplina, strappando la sufficienza più per fiducia che per altro.

NICOLÒ BARELLA 7 – Più ordinato del solito, tanto sul centro-destra quanto sul centro-sinistra. Capisce che non deve strafare tecnicamente per essere prezioso tatticamente. Ne esce una prestazione matura. E non era per niente facile contro lo Spezia di Thiago Motta.

MARCELO BROZOVIC 7.5 – Sblocca la partita con una perla dopo una mezz’ora a svincolarsi dalla marcatura asfissiante dello Spezia. Partita non delle più facili dal punto di vista tattico, sia prima sia dopo il vantaggio. Il fatto che il suo primo gol in Serie A di questa stagione non basti per portare a casa i tre punti è significativo dell’ostacolo ligure. Potrebbe essere più preciso ma merita mezzo voto in più per il gol: deve diventare un fattore da sfruttare anche negli ultimi sedici metri.

HAKAN CALHANOGLU 6.5 – Altra prestazione di quantità condita da qualche giocata qualitative da regista, soprattutto con Brozovic schermato. Non osa, forse potrebbe farlo. Si perde un po’ nella ripresa. Stanchezza accumulata?

– Dal 75′ ARTURO VIDAL 5 – Diciamo che non entra benissimo in partita. Ma Inzaghi non ha altre reali opzioni in quel reparto, inutile rimarcare i passaggi a vuoto del cileno…

IVAN PERISIC 7 – Inizia malissimo e quasi viene da chiedersi se sarebbe stato meglio tenerlo a riposo post-paternità. Poi si riprende un po’, facendo il suo con disciplina ma forse con il freno a mano tirato per non rischiare il giallo salta-Roma. Nella ripresa si regala un altro assist, anche grazie all’intuito di Lautaro Martinez. E chiude in crescendo, come se avesse recuperato la forma migliore dopo aver scherzato nei minuti iniziali.

Spezia-Inter, le pagelle degli attaccanti

EDIN DZEKO 5 – Catapultato in campo quando ci si aspettava la panchina strategica, non è precisissimo nelle poche giocate a disposizione. I compagni gli fanno mancare i rifornimenti ma di suo ci mette poco per rendersi utile.

– Dal 60′ LAUTARO MARTINEZ 8 – Entra ed è subito più pericoloso in zona gol degli altri tre compagni di reparto. La rete del raddoppio è spettacolare nella sua classe mista a furbizia. Chiude in bellezza con l’assist per Sanchez. Alla fine, considerando la perla di Maggiore a a ridosso del 90′, è l’uomo-partita. Decisivo. Il migliore.

JOAQUIN CORREA 5.5 – Fa tutto bene tranne l’attaccante. Inteso come colui che dovrebbe calciatore in porta per provare a segnare. Atleticamente è in crescita, tatticamente è prezioso ma resta quel difetto tecnico da correggere quanto prima. Sparisce nella ripresa, infatti esce. In ripresa ma non basta.

– Dal 60′ ALEXIS SANCHEZ 7 – Inzaghi lo inserisce dopo un’ora chiedendogli di fare la differenza con caratteristiche opposte rispetto a Correa. E in parte ci riesce. Il gol al 93′ è tutto suo.

Il voto all’allenatore dell’Inter

SIMONE INZAGHI 7 – Rinuncia al turnover perché sa che lo Spezia di Thiago Motta non è squadra da sottovalutare. Per di più in casa con lo stadio esaurito. E fa benissimo. Gestisce bene i cambi per evitare altri rischi e chiuderla anzitempo. Tre punti non scontati.

I voti degli avversari: lo Spezia di Thiago Motta

SPEZIA 5.5: Provedel 5.5; Amian 5.5, Erlic 6, Nikolaou 5, Reca 6 (dal 37′ Salva Ferrer 5); Kiwior 5.5, Maggiore 7; Gyasi 6, Kovalenko 5.5 (dal 46′ Agudelo 6), Simone Bastoni 5 (dal 60′ Verde 6); Manaj 6 [dal 60′ Nzola 4 (dal 70′ Antiste 6)]. All. Thiago Motta 6.5

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh