Montella: “Inter prima con merito. La Fiorentina darà il massimo! Conte…”

Articolo di
14 Dicembre 2019, 14:54
Vincenzo Montella Vincenzo Montella
Condividi questo articolo

Vincenzo Montella in conferenza stampa presenta Fiorentina-Inter, match delicato per la sua squadra che viene da un filotto di quattro sconfitte consecutive e contro i nerazzurri allenati da Conte (che oggi non si è presentato in conferenza stampa), si giocherà tutto, probabilmente anche la panchina. 

L’AVVERSARIAVincenzo Montella in conferenza stampa parla subito degli avversari di domani: «L’Inter? Mi aspetto una squadra forte, con merito si sta contendendo il primato della classifica con la Juventus. Sarà una gara di altissimo livello. Lautaro Martinez è un giocatore completo e già nel giro della nazionale. Pochi anni fa è stato pagato 20 milioni. Gioca per la squadra e vede la porta. Nonostante il primo anno di difficoltà si è ambientato bene. Il più grande impatto Antonio Conte lo sta dando sotto il punto di vista mentale».

SETTIMANA PARTICOLARE – Montella evidenzia la settimana particolare per la sua squadra, reduce da quattro sconfitte consecutive, per lui che rischia la panchina, e soprattutto per Franck Ribery sottoposto oggi ad intervento chirurgico (vedi articolo): «Innanzi tutto è stata una settimana particolare per me, per i tifosi e per la società, soprattutto per Franck che ha dimostrato di un grande uomo e gli faccio un grosso in bocca al lupo per l’intervento. Sono caduto tante volte, ma mi sono sempre rialzato. Fa parte del gioco. Sono carico e lucido, ho grande voglia di rivalsa. Sono convinto che le prossime due sfide contro Inter e Roma ci daranno il giusto entusiasmo. In campionato siamo la squadra che concede meno tiri in porta agli avversari».

VOGLIA DI RIVALSA – Il tecnico della Fiorentina evidenzia la voglia di rivalsa sua e della sua squadra, a detta sua unita nel corso di questa settimana: «Domani metteranno in campo lavoro tutto il giorno per il bene della Fiorentina e della squadra, mi fa piacere questa attestati di stima e di fiducia. Tutto quello che ho avuto nella vita, l’ho ottenuto con il sacrificio. Non ho mai mollato. A livello professionale è un momento difficile, ma sono sicuro che ne uscirò migliorato come allenatore. Io mi rimprovero qualcosa? Quando vieni da quattro sconfitte consecutive qualcosa ti devi rimproverare. È una fase di difficoltà ma fa parte del percorso, dobbiamo trovare il nostro equilibrio e dimensione e passa attraverso anche le difficoltà. Le motivazioni non mancheranno, dobbiamo dare qualcosa in più. Sono sicuro che Firenze capirà e ci aiuterà».

BALLOTAGGIO – Montella parla del possibile ballotaggio tra Vlahovic, che ad oggi ha deluso le aspettative, e il brasiliano Pedro, ad oggi poco utilizzato: «Vlahovic? Ci abbiamo puntato fin da subito. Ha grandi qualità, avere tutto il peso dell’attacco sulle spalle non è facile. Non mi aspettavo niente di più, ha tanta voglia di migliorare. Ha voglia di spaccare il mondo. Sono contento della sua crescita. Non mi piace cambiare tanto a livello tattico. Quando si hanno tanti giocatori, è indispensabile non cambiare molto. Pedro? È una risorsa, così come gli altri attaccanti».

SU CHIESA«Ci aspettiamo tanto da Federico Chiesa, ha forza, tecnica e volontà. Ma non possiamo e dobbiamo appoggiarci solo su Chiesa».

CHI RECUPERA«Boateng sta bene, ha fatto una buona settimana. Sarà più fresco visto che si è riposato. Pezzella vole esserci, ha grande temperamento. È abituato a giocare con la mascherina».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE