Focus

L’Inter e la famosa quinta punta, quale sarà la scelta finale in attacco?

L’Inter punta a completare il suo reparto offensivo con una quinta punta. Un giovane, poco costoso, ma con talento. Non ci sono però ipotesi su chi possa essere questo elemento di complemento, se non Valentin Carboni promosso dalla Primavera. Come agirà la società?

QUINTA PUNTA CERCASI – Nel periodo di grande attesa per Dybala a un certo punto in casa Inter dirigenti e allenatori hanno esplicitato quello che era l’obiettivo finale della composizione della rosa. Due giocatori per ruolo, entrambi affidabili. Forse scontato, ma necessario in una stagione che si annuncia particolarmente serrata come ritmi e sicuramente anomala nello svolgimento. Con riferimento al reparto offensivo la questione si declinava con quattro punte più un giovane, una risorsa extra per tamponare ogni eventualità. Una figura quella della quinta punta che potremmo tratteggiare come non ingombrante, per profilo, stipendio e anche pretese di minuti, ma con potenziale, da far crescere. Ma che giocatore andrà a riempire questa casella?

NESSUNA IDEA – Il mercato dell’Inter è come cristallizzato. Sia in entrata che in uscita. L’attenzione ai conti ha praticamente paralizzato ogni mossa, in attesa a quanto pare dell’offerta giusta. Ma della quinta punta nessuno parla. Non ci sono nomi di elementi che possano completare il reparto offensivo. Che ormai ha definito i suoi quattro titolari: Lukaku, Lautaro Martinez, Dzeko e Correa. Ma sul quinto appunto non si sa nulla. Certo, bisogna prima piazzare gli esuberi. Per Sanchez si sta arrivando alla risoluzione del contratto, Pinamonti ha molte pretendenti ma è ancora in rosa, di Salcedo si hanno notizie sporadiche. Prima o poi bisognerà affrontare il discorso. E avere delle opzioni.

PROFILO COMPLICATO – Il profilo da trovare non è semplice. In primo luogo l’Inter non ha grandi risorse da investire. E questo inevitabilmente riduce le opzioni. Poi serve un elemento giovane, sempre per ridurre i costi e contenere il monte ingaggi. Deve pero avere quel minimo di esperienza che gli permetta di andare in campo con profitto quando chiamato in causa. Lavoro per cui serve personalità, soprattutto in un ambiente come l’Inter. Ovviamente con talento e qualità, possibilmente da sviluppare. Un identikit complesso da mettere insieme senza un investimento di un certo tipo. Anche perché, e questo è il nodo che porta al mercato, l’Inter non ha elementi nella Primavera che rispondano alla necessità.

LA PRIMAVERA NON BASTA – Valentin Carboni, l’elemento più chiacchierato per questo ruolo, è un giovanissimo (classe 2005) che non è mai stato titolare nemmeno in Primavera. E soprattutto ad oggi non è una punta, al massimo un rifinitore. Un talento sicuramente, ma ancora tutto da esplorare e definire. Insomma, non è pronto per dare un contributo utile alla prima squadra, nemmeno part time. Oltre a lui, nessun nome della Primavera sembra poter ambire al salto. Arrivati a un mese dalla chiusura del mercato non si sentono idee, né opzioni. Ma all’Inter la quinta punta serve. Come si riempirà la casella?

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh