FocusPrimo Piano

Lazio-Inter: Perisic titolare, ma in quale ruolo? Una parola d’ordine

Perisic può ricoprire diverse posizioni sul terreno di gioco, caratteristica che lo rende un’arma preziosa per qualsiasi allenatore. Dopo la sua trasformazione in quinto di sinistra con Conte, il croato potrebbe essere chiamato a giocare in attacco contro la Lazio. 

TUTTOFARE – Esterno in un 4-4-2 o in un 4-2-3-1. Ala in un attacco a tre. Quinto in un 3-5-2. Ivan Perisic nella sua carriera ha dimostrato di essere un jolly adattabile a diverse posizioni, sia nei club che in nazionale. La trasformazione più impensabile è probabilmente quella della scorsa stagione. Un giocatore reduce da un’annata trionfale con il Bayern Monaco, club con cui ha vinto tutto quello che c’era da vincere, che riparte dalle basi e si reinventa in un nuovo ruolo. Il lavoro tattico con Antonio Conte ha pagato e ora l’Inter ha a disposizione un esterno a tutta fascia che in pochi possono schierare nella propria formazione.

IN ATTACCO? – Ma non solo. Perisic ha infatti dimostrato di cavarsela anche come attaccante. Finora è sempre accaduto o per emergenza, come nella scorsa stagione contro il Real Madrid, o per una soluzione tattica a fine partita, quando c’era da difendere il vantaggio e allo stesso tempo sfruttare in contropiede gli spazi lasciati dagli avversari, come contro la Fiorentina. Nel match di sabato contro la Lazio, vista la situazione dei sudamericani, potrebbe tornare la candidatura di Perisic al fianco di Edin Dzeko in avanti (vedi articolo). A Roma il croato classe ’89 sembra destinato ad essere titolare, ora bisogna solo capire in quale dei tanti ruoli che sa interpretare deciderà di schierarlo Simone Inzaghi. Parola d’ordine: duttilità.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button