Focus

Dumfries trova la sua svolta? Roma-Inter ha anche la firma dell’olandese

Roma-Inter ha anche la firma di Denzel Dumfries. L’olandese potrebbe aver trovato la sua svolta personale in due giocate decisive.

PARTITA DELLA SVOLTA – Dumfries ha aspettato la sua occasione. Per un po’ a dire il vero. Dopo quell’errore contro la Juventus l’olandese non ha vissuto un periodo facile. Ha dovuto come ricominciare da capo, dietro all’ombra di un sempre affidabile Darmian. Che però poi si è infortunato. E allora il numero 2 è tornato in campo da titolare. Cercando i suoi spazi, la giusta fiducia. Una svolta. Che in Roma-Inter potrebbe essere arrivata.

GARA SOLIDA – Dumfries si è trovato a giocare titolare un big match. Una cosa non scontata, al netto delle assenze della Roma. Dovendo curare Viña, vale a dire un terzino vero. Questa è la sua heatmap presa da Whoscored, con l’Inter che attacca da destra verso sinistra:

L’olandese ha giocato abbastanza alto, quasi da ala. E si è mosso molto senza palla, come dimostra il fatto che è quarto per km percorsi. Questa è la mappa dei suoi tocchi sempre da Whoscored:

Anche se sono solo 41, si vede che è stato presente sia in difesa che in attacco. Ma la svolta del numero 2 è raggiusa nei due minuti che portano al gol del 3-0.

GIOCATE DECISIVE – Il gol che chiude di fatto Roma-Inter porta la sua firma. Ma c’è di più. L’azione nasce da un’altra azione offensiva. Però dei giallorossi. Che sfondano a destra e sul cross da sinistra arriva Viña, che tira in porta da buona posizione. A murare una conclusione decisamente pericolosa c’è proprio Dumfries. Che poi viene ripagato con la rete, su un’azione pure simile per dinamica. Due giocate concrete, importanti e decisive. La possibile svolta personale.

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button