Focus

Dumfries obiettivo Inter: ecco chi è il terzino che ha incantato con l’Olanda

Dumfries è uno dei tanti nomi che sono stati fatti per la sostituzione di Hakimi, sicuramente il più gettonato nelle ultime ore. Conosciamo meglio la storia del terzino olandese del PSV Eindhoven che potrebbe occupare il ruolo di quinto di destra nell’Inter di Simone Inzaghi.

CARRIERADenzel Dumfries nasce a Rotterdam nel 1996, da padre originario di Aruba e madre del Suriname. Muove i primi passi nel mondo del calcio prima nel VV Smitshoek e poi nel BVV Barendrecht. Nel 2014, a 18 anni, passa allo Sparta Rotterdam. Fa il suo esordio nel calcio professionistico il 20 febbraio 2015 contro l’FC Emmen. Allo Sparta Rotterdam resta 3 anni e ottiene una promozione in Eredivisie. Nel 2017 Dumfries viene acquistato dall’SC Heerenveen. Qui gioca una sola stagione, interamente da titolare, confermando quanto di buono fatto vedere a Rotterdam. Su di lui mette quindi gli occhi il PSV Eindhoven, che lo preleva nell’estate del 2018 per sostituire il partente Santiago Arias. Ad Eindhoven Dumfries si prende subito la fascia destra e diventa titolare inamovibile, collezionando oltre 120 presenze e 16 gol in 3 anni.

NAZIONALE – Nel 2014, a 18 anni non ancora compiuti, Dumfries riceve la chiamata della Nazionale di Aruba, per via delle origini del padre. Disputa due partite amichevoli contro Guam e trova anche una rete. Nel 2016 decide però di accettare la convocazione della Nazionale Olandese e inizia la trafila delle giovanili “Orange” dall’Under-20. Fa il suo esordio con la nazionale maggiore il 13 ottobre 2018, a 22 anni, nella vittoria contro la Germania in UEFA Nations League. Nel 2021 il CT Frank de Boer lo convoca per EURO 2020. Disputa da titolare 4 partite, le 3 della fase a gironi e l’ottavo di finale contro la Repubblica Ceca, match che vede l’Olanda sconfitta ed eliminata dalla competizione. Mette a segno 2 gol, contro Ucraina e Austria, vincendo in entrambe le occasioni il premio “Star of the Match”. Anche per questo il PSV oggi lo valuta 20-25 milioni.

OBIETTIVO INTER – Terzino destro di spinta (qui per un approfondimento sulle sue caratteristiche tecnico-tattiche), Dumfries è dotato di una notevole struttura fisica ed è alto 1.88 m. Sia a livello atletico che in termini di gioco, è forse quello che meglio potrebbe sopperire alla partenza di Achraf Hakimi sulla corsia destra dell’Inter. Il marocchino rimane un top assoluto nel ruolo, ma Dumfries permetterebbe ai nerazzurri di metabolizzare la sua cessione al Paris Saint-Germain in modo meno traumatico. Il costo del cartellino non è eccessivo, anche se in questo momento ogni discorso è prematuro vista la situazione delle casse dell’Inter. Inoltre bisogna trattare con Mino Raiola. I giornali olandesi corrono troppo (vedi articolo), ma è innegabile che l’idea Dumfries sia fissa nella mente dei dirigenti nerazzurri. Vedremo nelle prossime settimane cosa ci riserverà il mercato e chi sarà l’erede di Hakimi sull’out di destra dell’undici di Simone Inzaghi.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button