FocusPrimo Piano

Inter, mediana più lontana o evoluzione di gioco? La risposta nei numeri

In casa Inter fa discutere l’avvio di stagione di Nicolò Barella, sottotono rispetto alle annate precedenti. “Colpa” del giocatore o “merito” di Simone Inzaghi? La risposta sta nei numeri.

PROTAGONISTI DIVERSINicolò Barella è una delle note meno liete in questo avvio di stagione da parte dell’Inter. Che consiste di 10 vittorie in 13 partite finora, con 29 gol all’attivo (e appena 7 subiti da Yann Sommer). In cui però la firma del centrocampista italiano è pressoché assente. Solo un assist in queste prime tredici gare stagionali. L’anno scorso, a quest’ora, il suo bottino recitava 3 gol e altrettanti assist. Motivo che sta portando diversi addetti ai lavori a parlare di crisi per Barella. Tuttavia, allargando il campo d’azione dell’analisi, questa flessione nella produzione offensiva del vice-capitano dell’Inter può trovare altre motivazioni.

Crisi Inter o nuovi codici di gioco?

LA PARTE PER IL TUTTO – Così come sono in calo i numeri offensivi di Barella, così lo sono per tutta la mediana nerazzurra. Che in questo avvio di stagione ha segnato solo 3 gol su azione (più i 4 rigori di Hakan Calhanoglu). Due reti portano la firma di Henrikh Mkhitaryan e una di Davide Frattesi. E gli assist complessivi dei giocatori scesi in campo nella mediana dell’Inter sono 5. L’anno scorso, nelle prime tredici partite stagionali, c’era un assist in più. Mentre i gol erano addirittura il doppio (6 su azione, più uno su punizione, proprio di Barella). Possiamo quindi parlare di crisi di reparto? Decisamente no, perché allargando l’analisi agli esterni di centrocampo, si leggono spunti interessanti.

ESTERNI PIÙ PRODUTTIVI – Nelle prime tredici della scorsa stagione, gli esterni avevano prodotto 4 gol e altrettanti assist. Nello stesso periodo di questa stagione, i gol sono “solo” 3. Ma gli assist sono addirittura 10. Pertanto la minor produzione offensiva di Barella e soci trova un lauto compenso nel maggior coinvolgimento degli esterni. Con Denzel Dumfries assolutamente sugli scudi (2 reti e 4 assist). E andando ancor più in profondità nei dati si evince un’evoluzione del gioco dell’Inter.

MANOVRA CHE CAMBIA – Con le cessioni estive di André Onana e Marcelo Brozovic, si temeva che l’Inter potesse assumere una trazione più verticale. E in tal senso il derby vinto 5-1 con il Milan potrebbe suffragare tale tesi. Eppure, analizzando i tocchi per partita tramite Sofascore, si vede che Barella, Calhanoglu e Mkhitaryan toccano 195,8 palloni a partita in Serie A. Registrando un +21,4% rispetto allo scorso anno. Mentre i tocchi di Dumfries e Dimarco (gli esterni titolari) sono in crescita “solo” del 14% (96,9 tocchi quest’anno contro gli 85,0 della scorsa stagione). Numeri dal significato ben preciso.

TRENO DA (RI)PRENDERE – Si evince che il gioco dell’Inter passa molto più per il centro del campo. Trovando poi uno sfogo decisivo sulle corsie esterne. Barella appare sicuramente più appannato rispetto ai suoi livelli (e si è visto già domenica con la Roma), ma la sua latitanza in area è figlia anche di un cambiamento nei codici di gioco. Lui deve comunque rialzare il ritmo, dato che tocca il pallone solo cinque volte in più a partita (62,4 quest’anno contro 57,2 lo scorso, +9,1%): i tocchi di Calhanoglu e Mkhitaryan sono invece in aumento del 28,0% e 28,4%. In tal senso la sfida con l’Atalanta arriva nel momento giusto: nessuna occasione migliore, dopo un’intera settimana di preparazione, per rinforzare il fatto di essere l’unico italiano nei 30 candidati al Pallone d’Oro.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\\\\\\\\\\\\\\\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.