EditorialiPrimo Piano

Inter ed errori arbitrali in Champions League, le difese solo per gli altri

Dopo l’andata delle partite degli ottavi di finale di Champions League, le italiane impegnate (Atalanta, Lazio e Juventus) hanno rimediato tre sconfitte. “Mitigate” dalle difese da parte di televisioni e giornali, che hanno sottolineato errori arbitrali (o presunti tali). Un trattamento ben diverso rispetto alla severità riservata nei confronti dell’Inter, in più occasioni penalizzata in questa stagione europea.

DISPARITÀ DI TRATTAMENTO – Ormai i tifosi dell’Inter sono abituati al trattamento poco favorevole da parte dei media. Ma una disparità di trattamento va sempre e giustamente sottolineata. In questo caso si parla di Champions League. Lo sappiamo, l’Inter è uscita nella fase a gironi della competizione. Un risultato definito un fallimento anche probabilmente a ragione, visto com’è arrivata l’eliminazione. Così come un fallimento potrebbero essere definite le sconfitte di JuventusAtalanta Lazio nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. È vero, i bergamaschi e i biancocelesti erano le squadre sfavorite (sulla carta) in questo caso, mentre per i bianconeri ci si aspettava una facile vittoria in casa del Porto. Eppure, per mitigare le tre sconfitte, sono partite le difese in seguito ad alcuni torti arbitrali subiti dalle italiane. In particolare il cartellino rosso a Remo Freuler e i (presunti) rigori mancanti per falli su Cristiano Ronaldo Milinkovic-Savic.

MEMORIA CORTA – Una difesa non (o quantomeno scarsamente) riservata all’Inter. I nerazzurri sono stati pesantemente penalizzati nella fase a gironi della Champions League. Specialmente nella partita in casa contro il Real Madrid, con due rigori negati per fallo su Vidal nel primo tempo (che ha portato poi al cartellino rosso per proteste del cileno) e Gagliardini nella ripresa (vedi moviola), e nella trasferta in Ucraina contro lo Shakhtar Donetsk. In questa occasione manca all’Inter un rigore solare per fallo su Romelu Lukaku, trattenuto e sgambettato da Bondar che gli impedisce di tirare da posizione ottimale (vedi moviola). “Fallimento” mitigato da parte dei media in questo caso? Assolutamente no. Qualcuno ne ha parlato, lamentandosi del trattamento riservato alle italiane in Champions League in questa stagione? Assolutamente no. Perché le difese valgono solo per gli altri. Probabilmente a fare la differenza è il colore della maglia.

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button