IntervistePrimo Piano

Conte: «Scudetto? Lo dedico a me stesso! All’Inter capisci tante cose»

Conte si è presentato a sorpresa a Inter TV. Queste le parole del tecnico, che per la prima volta parla al termine della partita.

IL COMMENTO DEL TECNICO – Così Antonio Conte a Inter TV dopo la festa scudetto: «Penso che sia stato il giusto finale di un’annata straordinaria. Anche oggi abbiamo fatto penso una partita bella sotto tutti i punti di vista. Non ci siamo risparmiati, avevo chiesto questo ai ragazzi. Non dimentichiamo che all’andata l’Udinese ci aveva imposto lo 0-0. Nonostante il finale di campionato e il fatto di essere appagati questi ragazzi hanno dimostrato di aver appreso la mentalità giusta. Vogliono vincere sempre, aver fatto novantuno punti, oltre novanta gol e la miglior difesa significa aver fatto qualcosa di bello e importante».

FESTA COI TIFOSI – Conte parla delle celebrazioni: «Sicuramente avere già un po’ di tifosi allo stadio è stato bello. Non erano tantissimi, per via delle norme, ma erano molto caldi. Ci hanno aiutato, c’è poco da dire per come siamo stati accolti prima della partita e per quello che abbiamo vissuto dopo. Vedere tutta questa gente ci deve rendere solo molto felici, perché sappiamo di aver regalato qualcosa di bello ai tifosi che comunque, a prescindere che le cose vadano bene o male, sono sempre legati a questa squadra».

PREFERENZA – Conte risponde a una domanda su quale giocatore dell’Inter sia il più simpatico: «Questa squadra è piena di giocatori simpatici. Tutti quanti nascondono un qualcosa che è piacevole, è bello stare con loro. Sul campo non si scherza con me: bisogna lavorare, essere seri e dare tutto. Però anche io fuori dal campo con loro trovo dei lati più simpatici e piacevoli. Ci sono alcuni ragazzi che ti fanno buttare a terra dalle risate, poi quando si uniscono alcuni è veramente bello e piacevole. Si è creata un’alchimia fra di noi: sicuramente, oltre al rispetto per il lavoro, c’è quello per le persone».

POSTO SPECIALE – Conte parla di dove colloca questo scudetto: «Lo colloco tra le imprese fatte. Non era semplice, anche io venendo all’Inter mi sono messo in grande discussione, perché comunque arrivavo in una squadra che non vinceva. Non solo l’Inter: con la Juventus che ha vinto per nove anni anche le altre. Mi sono messo in discussione e, dopo un anno di lavoro, abbiamo fatto qualcosa di bello e incredibile. Non è semplice, l’Inter è una squadra che se ci lavori capisci tantissime cose. Aver vinto lo scudetto con l’Inter, e un ruolo in questo risultato, mi dà grandissima soddisfazione. Mi fa capire che la serietà, il lavoro e il sacrificio sono l’unica arma che possiamo avere per vincere. Siamo stati molto bravi tutti quanti».

DEDICA – Conte si autodedica lo scudetto: «Lo dedico a me stesso. So che non è stato semplice in questi due anni, ho dovuto tirare fuori tutto dentro di me. Ci sono stati momenti dove sono venuti dubbi, anche su di me, ma sono andato avanti. Alla fine è la dimostrazione che siamo stati tutti bravi, anche il sottoscritto».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh