FocusPrimo Piano

Esuberi Inter, la lista aggiornata: in 15 con Inzaghi in ritiro, mercato in corso

Esuberi su esuberi, ma qualcuno è in una situazione più critica di altri. La nuova Inter di Inzaghi riparte da una rosa che non sarà quella definitiva, anzi. I convocati previsti per il primo giorno di ritiro (vedi lista) per oltre metà sono destinati alla partenza. Vediamo insieme di chi si tratta e perché sono definiti esuberi Inter nonostante il mercato in stand-by

ESUBERI INTER – Prima dell’inizio del ritiro estivo l’Inter cercherà di ridurre ulteriormente la rosa extra large a disposizione di Simone Inzaghi (vedi focus). Tralasciando i giocatori infortunati e/o in vacanza, ci sono quindici esuberi che al momento fanno numero ma alcuni hanno le ore contate. Anche perché, se non si liberano posti in rosa e nel monte ingaggi, è difficile far entrare qualcun altro. Nel conteggio non rientra Achraf Hakimi (Paris Saint-Germain) che, pur non essendo un “esubero”, è comunque prossimo a salutare il gruppo, prima dell’inizio del ritiro.

Esuberi Inter tra porta e difesa

DIFENSORI – Tra i portieri, se Andrei Radu non “sblocca” in tempi record la sua situazione in uscita, la posizione del rientrante Gabriel Brazao (da valutare ma comunque destinato a un nuovo prestito) rischia di essere ridondante. Ai saluti anche Filip Stankovic, in prestito. In difesa si punta alla plusvalenza con Andreaw Gravillon, che al momento torna utile per fare numero, così come Lorenzo Pirola, che dovrebbe partire nuovamente in prestito, soprattutto dopo aver ri-annunciato Aleksandar Kolarov. Mega punto interrogativo su Zinho Vanheusden: l’Inter deve ancora comunicare il riacquisto dallo Standard Liegi, resterà? Dubbio legittimo per tanti motivi.

Esuberi Inter tra mediana e fasce

CENTROCAMPISTI – Il reparto scottante è quello mediano. Le prossime 72 ore possono essere utili per definire le uscite di Joao Mario (Benfica) e Radja Nainggolan (Cagliari), si spera. L’incognita è Xian Emmers che, essendo in scadenza di contratto, dovrebbe rinnovare prima di poter andare via in prestito. Più complicato Dalbert, che al momento numericamente rappresenta l’unica alternativa sulle fasce. Si lavora anche per la partenza di Georgios Vagiannidis, che non sembra essere particolarmente considerato dopo aver praticamente perso un anno causa prestito fallimentare in Belgio. Il mercato in fase di ritiro è condizionato dai tanti assenti in mezzo. E il numero di esuberi (“pesanti”) aumenterà con il rientro dei nazionali…

Esuberi Inter in attacco

ATTACCANTI – Previste novità anche in avanti, dove il primo a salutare sarà Darian Males (Basilea). Rimasto senza i suoi primi tre attaccanti, Inzaghi potrebbe congelare momentaneamente le partenze in massa degli altri giovani destinati al prestito. Oltre a Sebastiano Esposito, per cui vale lo stesso discorso di Pirola, sono in cerca di sistemazione Facundo Colidio, Samuele Mulattieri ed Edoardo Vergani. Chi saluterà l’Inter entro giovedì? I primi giorni di lavoro per Inzaghi saranno improvvisati ma non per questo meno importanti.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button