Focus

Bastoni in difficoltà in Italia-Spagna: da rivedere nella marcatura

Bastoni ha giocato titolare in Italia-Spagna, ma la sua prestazione non è stata positiva. Il difensore ha palesato problemi in marcatura. 

GARA DIFFICILE – Italia-Spagna non è stata una partita facile per la nazionale di Mancini. In particolare per i difensori, chiamati a marcare degli avversari abili a non dare punti di riferimento. E in queste difficoltà si è perso anche Bastoni, scelto come titolare come centrale di sinistra della difesa a quattro inizialmente in coppia con Bonucci, poi dopo la sua espulsione con Chiellini.

PERSONALITÀ IN IMPOSTAZIONE – Bastoni ha giocato una partita a due facce. Il nerazzurro ha dimostrato qualità e personalità nel giocare la palla. I suoi 42 tocchi sono il terzo valore più alto della squadra, e questa è la mappa che li rappresenta presa da Whoscored:

Viste le difficoltà dei centrocampisti si è preso responsabilità, si è alzato per cercare linee di passaggio anche più dei suoi compagni di difesa. Questa è la sua heatmap sempre da Whoscored:

In fase propositiva una prestazione da salvare, al netto delle difficoltà generali della squadra soprattutto quando rimasta in dieci. C’è però la parte negativa.

MALE IN MARCATURA – Le difficoltà di Bastoni sono state in marcatura. Il difensore in primo luogo ha dimostrato qualche difficoltà a intendersi coi suoi compagni di linea. Piccole incomprensioni acuite dall’abilità negli avversari a muoversi e scambiarsi. E questo ha esposto ancora di più il giocatore. Il numero 23 è chiaramente approssimativo in entrambi i gol degli avversari. Non segue l’uomo ed è troppo tenero quando arriva a marcarlo. Difetti su cui il classe 1999 deve chiaramente lavorare.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button