Primo Piano

Zhang si riavvicina all’Inter: torna a Milano! Stipendi in arrivo

Steven Zhang sta per tornare a Milano, cosa che dovrebbe avvenire nelle prossime settimane. Il presidente dell’Inter, che in questa stagione è quasi sempre rimasto in Cina complice la pandemia e i problemi di Suning, è vicino al rientro in Italia. Lo annuncia il sito “Calciomercato.com”, tranquillizzando anche sugli stipendi.

IL RITORNO – Nel 2021 Steven Zhang si è fatto notare solo con alcuni post su Instagram, spesso per celebrare le vittorie dell’Inter. L’ha fatto però dalla Cina, molto lontano dall’Italia e (per alcuni) anche dai colori nerazzurri. Le vicende societarie di Suning hanno avuto la priorità, e le voci di una cessione parziale o totale del club proseguono anche ora. Tuttavia, a breve, il presidente sarà di nuovo a Milano. Lo annuncia il sito “Calciomercato.com”, parlando dei primi giorni di aprile come la data in cui Steven Zhang ritornerà nella sede di viale della Liberazione.

SITUAZIONI DA SISTEMARE – Non è finita, perché il rientro di Steven Zhang dovrebbe essere anticipato dagli stipendi sistemati. Non ci sono più pericoli di penalizzazione, ma qualche mensilità arretrata e alcune rate degli acquisti sono ancora da mettere a posto. Una su tutte quella di Achraf Hakimi col Real Madrid, dopo l’accordo fra i due club degli scorsi mesi. Da questo punto di vista, come noto, Suning non si tirerà indietro e farà in modo che l’Inter rispetti tutte le sue scadenze. In aggiunta, c’è la parte finale della Serie A da seguire e il campionato da conquistare. Alla proprietà cinese, come segnala ­“Calciomercato.com”, piacerebbe legare il proprio nome al club e con un trofeo. Poi ci sarà tempo per l’ingresso di un eventuale socio di minoranza o la cessione della società. Ma intanto il primo passo sarà il ritorno di Steven Zhang a Milano, per seguire l’Inter da vicino.

Fonte: Calciomercato.com – Pasquale Guarro

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button