Primo Piano

Crespo: “Lautaro Martinez mi piace molto! Inter, Mourinho e Mancini…”

Crespo è l’ospite di “Casa Sky Sport” su “Sky Sport 24”. L’ex attaccante dell’Inter ha parlato di Lautaro Martinez, del suo passato anche in nerazzurro e non solo

ATTACCANTI – Di seguito le parole di Hernan Crespo: «Un giocatore che mi assomiglia per caratteristiche? Faccio fatica, ci sono centravanti che mi piacciono. Lasciamo stare i Cristiano Ronaldo e i Lionel Messi. Di quelli terrestri Robert Lewandowski mi piace molto. Luis Suarez e Karim Benzema pure, ci sono. Il polacco è concettualmente più pulito nella maniera di giocare. Non è questione di somigliare o no, è questione di gusti. Ma c’è da togliersi il cappello per Suarez e Benzema. Ronaldo o Cristiano Ronaldo? Il Fenomeno era il Fenomeno. CR7 ha avuto la fortuna come Messi di incontrarsi e migliorarsi a vicenda. Il Fenomeno era troppo più forte di tutti noi, era diverso. Era un giocatore straordinario di progressione e fantasia. Non gli abbiamo dato quello stimolo per migliorare ancora di più come hanno fatto Messi e Cristiano a vicenda».

VALDANITO – Crespo continua rispondendo a domanda su quale versione di Hernan sia stata la più forte: «Quando sono arrivato a Lazio, Milan e Inter c’erano grandi campioni. Non dico che sia più facile, però ho cominciato a giocare meno metri perché la squadra era protagonista. Credo che il quarto anno al Parma feci ventotto gol, scartando gente e saltando giocatori. Mi sono completato come giocatore, a tutto campo e non solo risolutore. Dopo con le squadre più grandi quel creare il gioco lo davano i Kakà, i Rui Costa nel Milan, nell’Inter e nel Chelsea ce l’avevano altri».

EREDE INTER – Crespo si esprime così sul “Toro” dell’Inter: «Lautaro Martinez? Lo stiamo conoscendo tutti. Se è il nuovo Sergio Aguero? Sì, forse un po’ meno pulito nel dribbling ma più uomo squadra. Aguero tante volte si disinteressa un po’, invece Lautaro è sempre vivo nel gioco. Può giocare da solo, o come ha fatto fino adesso benissimo con Romelu Lukaku. Può giocare in un tridente, è un giocatore completo. Ha una testa che a me piace molto».

EX MISTER IN NERAZZURRO – Infine Crespo ha elogiato le doti di due allenatori avuti anche all’Inter: «La tipologia dell’allenamento di José Mourinho, quella didattica di allenamento ci ha insegnato che potevamo anche divertirci lavorando molto bene. La capacità di scegliere i giocatori di Roberto Mancini».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh