Mondo Inter

Pirlo: «Io tifosissimo Inter ma destino diverso! Quando inizi a giocare…»

Pirlo ricorda il suo periodo all’Inter, prima da semplice tifoso e poi soprattutto da calciatore professionista. L’ex centrocampista nerazzurro e attuale allenatore della Sampdoria, protagonista della rubrica “Storie di Serie A” curata dal giornalista Alciato per Radio TV Serie A con RDS, non dimentica il suo passato ma spiega anche com’è “semplice” andare avanti

TIFOSO INTERISTA – Il passato non si dimentica e Andrea Pirlo non dimentica né quando né quanto era tifoso interista: «Tanto! Ero tifosissimo dell’Inter. Da piccolo mio papà mi portava a Viareggio in vacanza, dove l’Inter ogni tanto andava in ritiro estivo o per fare delle amichevoli. Una volta sono andato a Pisa, dove mi sono fatto fare gli autografi e le foto con Lothar Matthaus e gli altri tedeschi. Ricordo lo Scudetto dei Record di Giovanni Trapattoni, con il bandierone in giro per la città. Cose da tifoso, cose da bambino. Ovviamente sono andato a festeggiare. Dopo, quando inizi a giocare da professionista, non tifi più come prima per la squadra per cui tifavi da bambino ma pensi solo a fare il tuo lavoro. Ero contentissimo quando ho firmato per l’Inter dopo il Brescia. E poi man mano ho sempre tifato per le squadre per cui ho giocato». Questo il ricordo di Pirlo, poi diventato idolo dei tifosi del Milan e in seguito della Juventus (anche da allenatore, ndr).

Pirlo da tifoso a calciatore in maglia Inter

CALCIATORE INTER – Pirlo sperava in un’avventura diversa in maglia nerazzurra anziché in una stagione e mezzo senza picchi: «All’Inter le cose non sono andate benissimo. Speravo di fare un percorso diverso, però è la vita, che mi ha dato altre soddisfazioni. Non rinnego niente». All’ex centrocampista italiano viene chiesto come sarebbe andata se Marcello Lippi fosse rimasto all’Inter come allenatore: «Non lo so, non si può sapere. Il destino è stato scritto in modo diverso. Stare lì a pensare come sarebbe potuto essere non ha senso. Dopo il primo anno di Inter avevo voglia di andare a giocare con continuità e ho ritenuto Reggio Calabria piazza perfetta per giocare e dimostare il mio valore. Volevo giocare in Serie A e la Reggina, che era alla sua prima stagione nella massima serie, sembrava ambiziosa. Alla fine si è rivelata una scelta azzeccata». Questa la risposta di Pirlo ad Alessandro Alciato, giornalista di Amazon Prime Video ma non solo.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\\\\\\\\\\\\\\\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.