G.B. Olivero: “Lavoro Conte ottimo, Inter e Juventus corsa pari! Eriksen…”

Articolo di
14 Luglio 2020, 17:05
GB Olivero
Condividi questo articolo

Conte dopo il pari amaro contro il Verona aveva spaventato l’Inter con frasi sibilline sul suo futuro. G.B. Olivero – intervenuto nel corso della diretta di “Sky Sport 24” – definisce ottimo il lavoro fin qui svolto dal tecnico nerazzurro, giustificando le sue richieste. Di seguito le dichiarazioni del giornalista

CASO Antonio Conte non ha ancora puntato definitivamente su Christian Eriksen. Secondo G.B. Olivero, si tratta di un caso legato alle scelte di mercato: «Caso Eriksen? Beh sì, è un caso che riguarda le scelte di mercato. Conte voleva Arturo Vidal perché sperava facesse quello che ha fatto Zlatan Ibrahimovic con il Milan. Quindi portare non solo l’abitudine a vincere ma anche l’esperienza per far crescere i compagni e trascinarli. Eriksen è tutto un altro tipo di giocatore, non solo tecnicamente ma anche dal punto di vista temperamentale. Conte a fine stagione dirà: “Ok, a gennaio avete fatto voi ma sul mercato estivo voglio decidere di più”».

ALLA PARI – L’Inter è distante 8 punti dalla Juventus. Secondo G.B. Olivero, i nerazzurri di Conte non hanno fatto un campionato molto diverso dai bianconeri: «L’Inter si è avvicinata alla Juventus? Dal punto di vista numerico sì, i punti non sono tanti. Se pensiamo allo sviluppo della stagione, quindi una Juventus che si è trovata in difficoltà a digerire il passaggio da Massimiliano Allegri a Maurizio Sarri e un’Inter che nella prima parte di stagione aveva dato segnali di crescita mentale, allora qualche rimpianto può venire. Dobbiamo riconoscere che di questi 8 punti, l’Inter ne ha persi 6 negli scontri diretti contro una squadra che sulla carta è nettamente più forte. Quindi nelle restanti partite Inter e Juventus hanno fatto praticamente corsa pari».

LAVORO – Secondo il giornalista, dunque, Conte fa bene a rivendicare il proprio lavoro: «Ecco perché io dico che il lavoro di Conte è stato ottimo e capisco la sua difesa, non solo del proprio lavoro ma anche delle sue richieste. Lui parla di progetto triennale ma sono sicuro, conoscendolo, che pensava di poter addirittura vincere quest’anno. E c’è ancora l’Europa League. Ma soprattutto, vuole vincere l’anno prossimo. Non penso ci sarà un terzo anno se l’anno prossimo non riuscisse non solo a vincere, ma ad essere competitivo. Penso che il lavoro di Conte sia stato ottimo, di crescita futura, però ora vuole in breve tempo avere dei risultati».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE