Mondo Inter

Agoumé: «Sempre grato all’Inter! Col Siviglia parlavo da tempo»

Prima intervista per Agoumé da nuovo giocatore del Siviglia, dopo il trasferimento dall’Inter. Il centrocampista francese parla del suo desiderio di unirsi al club andaluso e del suo passato a Milano.

NUOVA ESPERIENZA – A poche ore dal trasferimento ufficiale, Lucien Agoumé parla del suo passaggio dall’Inter al Siviglia: «Sono molto felice di essere qui, ho molta voglia di allenarmi e giocare con i miei compagni. Questo è un giorno molto bello per me e la mia famiglia. Ero molto tranquillo perché le trattative col Siviglia sono procedute molto bene. Parlavamo da diverse settimane e la trattativa è stata facile: conosco il club, mi piace il calcio e capisco cosa rappresenti il Siviglia. Una grande società in una bella città: la decisione è stata facile. Parlo già spagnolo perché l’ho imparato a scuola da ragazzo, nelle giovanili del Sochaux. Ora è più difficile perché ho fatto confusione con l’italiano, ma in due o tre settimane sarà perfetto».

IL PASSATO PRE-SIVIGLIA – Agoumé è di proprietà dell’Inter dall’estate del 2019, ma non ha avuto tante occasioni. Nonostante ciò è contento: «Andare all’Inter, pur senza avere grande forutna è stata la scelta migliore in quel momento. Abbiamo parlato coi dirigenti, il club mi voleva molto e io volevo andare a Milano. Per un ragazzo di diciassette anni si è trattato di una decisione molto importante. Sono arrivato lì con la mia famiglia e sarò sempre grato al club, anche se non ho giocato molto sono cinque anni che mi sono rimasti nel cuore. Non era facile entrare così giovane in uno spogliatoio con giocatori di classe mondiale, ma era una scelta necessaria per crescere e apprendere quello che devo fare per arrivare a un certo livello».

L’INCROCIO – Agoumé ha vissuto Siviglia-Inter, finale di Europa League ad agosto del 2020: «Ero allo stadio. Era importante, a diciassette anni, vivere una finale con l’Inter però abbiamo perso. Ero triste, però è la vita e bisogna continuare a lavorare. Questa è una squadra molto forte e l’Europa League è la competizione del Siviglia: è pazzesco averla vinta sette volte. Ora il momento è difficile, sappiamo tutti che il Siviglia non è nel suo posto giusto in classifica e dobbiamo lavorare duro per uscirne. Questo è l’obiettivo della seconda parte di stagione».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\\\\\\\\\\\\\\\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.