FocusPrimo Piano

Inter, l’austerità inizia dagli esuberi: 30 milioni arrivano dagli ammortamenti

In casa Inter è ancora tempo di festa per il diciannovesimo Scudetto. Ma la dirigenza sta già iniziando la programmazione per il futuro. Urge abbassare il costo del lavoro. E per farlo, gli AD Marotta e Antonello sanno che tasti toccare.

PROGRAMMAZIONE – In casa Inter si continua a festeggiare il diciannovesimo Scudetto, conquistato dopo una cavalcata trionfale. Ma a tenere banco è anche il tema del futuro. Soprattutto dopo le indicazioni di Steven Zhang (vedi articolo): serve ridurre il costo del lavoro del club nerazzurro, che attualmente si attesta sui 220 milioni di euro. A terrorizzare i tifosi è l’idea che si possa sacrificare qualche titolare sull’altare di questa richiesta. Ma è uno scenario attualmente in secondo piano. Il primo passo sarà quello di liberarsi di alcuni esuberi, i quali impattano ancora a bilancio per circa 30 milioni di euro.

PROFILI SACRIFICABILI – Tra questi esuberi figurano innanzitutto i giocatori di proprietà dell’Inter che attualmente sono in prestito in altre squadre. Parliamo di Radja Nainggolan, Joao Mario, Dalbert e Valentino Lazaro. Tutti profili che non rientrano nei piani di Antonio Conte. L’Inter proverà quindi a risolvere definitivamente le rispettive situazioni nella prossima sessione di mercato. E a questi nomi potrebbero aggiungersi quelli di Arturo Vidal, Alexis Sanchez e Matias Vecino. Infatti solo i due cileni, in caso di separazione in estate, garantirebbero una riduzione di 20,5 milioni di euro del monte ingaggi nerazzurro.

OPERAZIONI WIN WIN – L’Inter quindi non punterà solo a separarsi da diversi giocatori in seconda (se non terza) linea per risparmiare sui loro ingaggi. L’obiettivo sarà anche quello di provare a realizzare alcune plusvalenze. E qui la situazione sorride a Beppe Marotta e Piero Ausilio in sede di mercato. Nainggolan e Joao Mario, per esempio, hanno cartellini dal valore ormai irrisorio a bilancio. Mentre Vidal e Sanchez sono addirittura arrivati a parametro zero. Si cercherà quindi di ottenere un duplice beneficio cedendo questi giocatori, facendo quadrare i conti. Gli AD Marotta e Alessandro Antonello sanno cosa fare.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh