FocusPrimo Piano

Camarda non è solo: la doppia risposta dell’Inter al talento di casa Milan

Camarda è solo l’ultimo giovane italiano, in ordine di tempo, protagonista prima ancora di mettere piede in campo tra i professionisti ma non sarà certo l’ultimo della lista. Mentre il Milan si prepara a far esordire il suo forte classe 2008, l’Inter osserva la crescita dei suoi talenti

RAMPA DI LANCIO – Si chiama Francesco Camarda, è nato il 10 marzo 2008 a Milano e pertanto ha solo 15 anni. Ruolo? Attaccante. Anzi, centravanti. Il cui compito è segnare, segnare e ancora segnare. E se aver bruciato un po’ le tappe giovanili nella Nazionale Italiana, passando subito all’Italia Under-17 dopo l’esperienza fugace in U15 e U16, sembra quasi normale, la sua carriera al Milan è sicuramente più clamorosa. Il 15enne Camarda fa già parte della rosa del Milan Under-19, che significa essere protagonista sia nel Primavera 1 in Italia sia nella Youth League in Europa. A ciò si aggiunge l’imminente convocazione in Prima Squadra per Milan-Fiorentina di Serie A a San Siro. Merito sicuramente dell’emergenza in attacco per Stefano Pioli ma anche del talento di Camarda. Un talento forse unico ora in Italia, anche se è presto per trarre conclusioni affrettate. Guardando in casa Inter, la domanda è legittima: chi può essere oggi il Camarda nerazzurro?

Non solo Milan: ecco i Camarda dell’Inter

NUOVI TALENTI NERAZZURRI – Il Camarda nerazzurro esiste. Anzi, esistono. L’identikit ideale risponde quasi automaticamente al nome del coetaneo Daniel Curcio, nato a Tradate (VA) il 12 gennaio 2008. Curiosità? L’attaccante italo-spagnolo dell’Inter Under-16 “nasce” nel Settore Giovanile del Milan. In pratica è l’anti-Camarda per eccellenza! Non c’è solo Curcio per l’Inter, però. I riflettori di recente sono tutti puntati su Delis Gjeci, nato il 27 febbraio 2009 a Pordenone e quindi addirittura 14enne ancora. Gjeci in questo avvio di stagione è il bomber nerazzurro a livello giovanile, seguito proprio da Curcio. I due al momento sono ben lontani dai radar di Simone Inzaghi e prima, semmai, dovranno passare sotto la lente di Cristian Chivu e staff. Tutto come da copione. Senza particoalre fretta. Curcio e Gjeci non fanno parlare come Camarda ma questo è l’ultimo dei problemi: lanciare troppo presto i talenti nel calcio dei grandi non è garanzia di successo in futuro. In bocca al lupo a Camarda e ai suoi fratelli, nerazzurri e non.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\\\\\\\\\\\\\\\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.