Esclusiva Inter-News.itPrimo Piano

ESCLUSIVA IN – Matteoli: «L’Inter ha saputo affrontare le situazioni. Barella? Nessun dubbio»

Matteoli è un doppio ex di Inter-Cagliari: in nerazzurro dal 1986 al 1990 (e ora ne è osservatore), in rossoblù dal 1990 al 1994 e successivamente allenatore e dirigente. Intervistato in esclusiva da Inter-News.it ha parlato della partita di domenica, della stagione e di Barella, che lui ha avuto modo di vedere crescere in Sardegna.

Matteoli, in questa serie di risultati positivi c’è una caratteristica dell’Inter che l’ha colpita particolarmente?

Mi è sembrata una squadra che sa quello che vuole. In tutte le partite ha giocato in maniera, se vogliamo, anche diversa: ha saputo affrontare le situazioni secondo il momento della squadra. E soprattutto ha saputo gestire le partite.

Nel 1988-1989, come l’Inter attuale, avevate fatto una lunga striscia vincente in avvio di girone di ritorno. Era stato quello il momento decisivo?

Il momento decisivo, più che quello, è stato all’inizio, quando siamo usciti dalla Coppa Italia con la Fiorentina. Lì, secondo me, si ricompattò tutta la squadra. Da lì abbiamo iniziato a fare dei risultati importanti per fare quell’annata in quella maniera.

Vede qualche similitudine fra la vostra squadra e quella di oggi?

Il gruppo, mi sembra molto coeso come eravamo noi. Si nota che è un gruppo importante: lo si vede anche da chi entra e da chi non gioca, sono tutti protagonisti. Questo fa sì che puoi vincere un campionato e fare certi risultati: se non hai queste situazioni è molto difficile vincere. OK i grandi giocatori, Lukaku che fa la differenza e gli altri, però alla fine ci sono dei momenti in cui non ci sono questi, giocano altri e ti rendi conto che fanno bene lo stesso.

Domenica arriva un Cagliari in grande difficoltà, ma obbligato a far punti per salvarsi. Quali sono le principali insidie?

Conoscendo un allenatore come Conte penso che le insidie le conosca, per l’esperienza che ha. In questo momento è chiaro che una partita contro il Cagliari può essere una trappola, perché giochi contro una squadra che deve per forza fare punti. Giocherà in maniera particolare per questo, almeno penso. In ogni partita, visto che si sta arrivando alla fine, una squadra che deve salvarsi come il Cagliari non deve più guardare il nome dell’avversario. Chi vince i campionati però queste cose le trova normali: quando giochi in una grande squadra lo sai benissimo che l’obiettivo, in tutti i sensi, è sempre cercare di vincere. Non ci sono altre strade per portare a casa l’obiettivo.

Mancherà il grande ex Barella, squalificato e già decisivo all’andata. Lei lo conosce fin dalle giovanili del Cagliari e l’ha portato al Como.

Non devo dire io chi è Barella: lo vedono tutti. Quando era ragazzino io e tutti i collaboratori al Cagliari sapevamo che sarebbe diventato un giocatore di alto livello, non c’è mai stato alcun dubbio. Poi i meriti sono suoi: è chiaro che è riuscito ad arrivare a un livello importante. Dobbiamo parlare di un giocatore vero, e forse in tanti non credevano che potesse farlo ad alti livelli. Anche quando è venuto a Como (gennaio 2016 quando lui collaborava nel club, ndr) c’è stato un po’ di scetticismo da parte di alcuni addetti ai lavori, ma per me è sempre stato uno pronto a diventare un top. Fin da bambino non voleva mai perdere: non è mai cambiato.

Si ringrazia Gianfranco Matteoli e l’Ufficio Stampa dell’Inter per la disponibilità mostrata nell’intervista.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh