Esclusiva Inter-News.itPrimo Piano

ESCLUSIVA INTER-NEWS.IT – Deflandre: «Lukaku mancherà, ma tre giocatori lo rimpiazzano»

Lukaku è ormai del Chelsea da un mese ma la sua partenza fa ancora discutere, soprattutto per le difficoltà di finalizzazione nelle ultime due partite. In esclusiva a Inter-News.it l’ex difensore belga Deflandre, al nostro corrispondente Alessandro Schiavone, commenta come far fronte all’addio dell’ex numero 9.

LA SOSTITUZIONEÉric Deflandre è un ex difensore che ha avuto un’ottima carriera fra gli anni Novanta e Duemila, soprattutto con Club Brugge, Lione e Standard Liegi oltre che con la nazionale del Belgio. A seguito dell’addio di Romelu Lukaku, passato dall’Inter al Chelsea, commenta come far fronte alla sua cessione.

Buongiorno Deflandre, cosa pensa del trasferimento di Lukaku dall’Inter al Chelsea? Il gigante belga aveva promesso amore all’Inter solo qualche mese prima (vedi articolo), per poi chiedere la cessione. Lei è rimasto sorpreso dal passaggio a Londra?

Io non so cosa sia successo ma pensavo rimanesse in Italia. E poi noi da fuori non sappiamo sempre quello che accade. Per Lukaku le cose furono molto complicate al Chelsea la prima volta, lasciò senza segnare e non era rispettato. Magari aveva voglia di riscatto e di farsi finalmente rispettare anche a Londra. I tifosi del Chelsea sanno che il Lukaku che è tornato a casa ha un bagaglio differente rispetto al primo Lukaku londinese e adesso e lo adorano. Il trasferimento al Chelsea è un’ottima cosa per lui prima di magari andare in squadre come Real Madrid o Barcellona. E Romelu ne ha le capacità.

Romelu Lukaku non ha nemmeno ventinove anni, ma sentendo parlare lei è facile pensare che il meglio debba ancora venire.

Sì, Lukaku ha fatto bene all’Inter e sta facendo vedere belle cose anche al Chelsea adesso. Se continua così tra uno o due anni lo vedrei bene al Real Madrid o al Barcellona.

Ma Lukaku mancherà all’Inter? C’è chi, come Nicola Berti, che dice che l’Inter con Correa, Calhanoglu e Dzeko si sia addirittura rinforzata.

È possibile, ha preso tre giocatori molto, molto forti e non diranno mica il contrario (che si sono indeboliti, ndr). Ma anche Lukaku era forte, segnava facilmente e sono certo che mancherà all’Inter.

Il tuo Paese ha avuto attaccanti come Paul Van Himst e Luc Nilis prima di Lukaku. Ma l’ex nerazzurro è il più forte attaccante belga della storia?

Sì, Lukaku è l’attaccante belga più forte di tutti i tempi. Basta vedere i gol che ha fatto, la sua grossa corporatura, la sua evoluzione, la sua capacità di tenere palla e far salire la squadra e di mettere pressione ai difensori. Ha tutto. Sì, per me è il più grande.

Il Belgio perde sempre contro l’Italia nei grandi tornei: EURO 2000, EURO 2016, EURO 2020. Riesci ad immaginare un Belgio finalmente vincente contro gli azzurri e a rompere la maledizione in futuro?

Certo. La domanda è se saremmo capaci di farlo ma abbiamo sicuramente i mezzi per (ride, ndr).

Intervista del corrispondente di Inter-News.it da Londra, Alessandro Schiavone. Si ringrazia Éric Deflandre per la disponibilità mostrata nell’intervista.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button