Coronavirus

Inghilterra, coi tagli agli stipendi si parte da League One e League Two

L’emergenza legata al Coronavirus ha costretto anche l’Inghilterra a sospendere il calcio, ad ogni livello. E in League One e in League Two arrivano i primi provvedimenti. L’English Football League e l’Associazione dei calciatori professionistici hanno infatti raggiunto un accordo sul taglio degli stipendi ai giocatori. Ecco le cifre riportate da “TuttomercatoWeb”.

DAL TERZO LIVELLOIn Inghilterra, come in ogni altro Paese d’Europa, i campionati di calcio sono stati sospesi ad ogni livello a causa dell’emergenza Coronavirus. Una decisione che rischia di pesare sui bilanci delle società, soprattutto nei livelli inferiori del calcio inglesi. Per questo motivo, dopo settimane di trattative, l’English Football League (ente che organizza i tre campionati inferiori alla Premier League) ha raggiunto un accordo con la PFA, Assocalciatori inglese. L’accordo riguarda per il momento i calciatori che militano in League One e League Two, terzo e quarto livello della piramide calcistica inglese. Il salario di ciascun calciatore verrà decurtato del 25%, a condizione che questo salario sia superiore a 2.500 sterline; questa è infatti la somma minima garantita, e l’accordo è in vigore sin da subito. Ancora nulla di fatto, invece, per i club di Championship (seconda serie inglese). Ad essi verrà permesso di prendere provvedimenti individuali.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.