Mondo Inter

Volpi: “Serie A, Tommasi preoccupato per una questione che non può dire”

Negli ultimi giorni, sulla Serie A, si è discusso anche in relazione ai contratti dei calciatori e al pagamento degli stipendi. Jacopo Volpi, giornalista di Rai Sport, durante “La Domenica Sportiva” ha spiegato quali siano i problemi segnalati da Tommasi. Un ricordo poi su Simoni, scomparso tre giorni fa.

RICORDO DOVEROSO – Prima di analizzare il campionato Jacopo Volpi ci tiene a fare un saluto: «È riduttivo dire che Gigi Simoni fosse solamente un signore. Era un grande allenatore e un grosso conoscitore di calcio, dopo essere stato un ottimo calciatore quasi alle soglie della Nazionale. Lo dimostrano tutti i campionati di Serie B che ha vinto, ha perso la calma una volta sola quando gli hanno negato uno scudetto (con l’Inter nel 1998, ndr). Ha vinto una Coppa UEFA, è stato una persona importante per il nostro calcio oltre che una persona perbene».

QUALE RIPARTENZA? – Volpi poi passa al tema della ripresa della Serie A: «Si è perso un po’ di tempo all’inizio, però bisogna dire che i numeri erano molto alti. C’era paura non solo che non si potesse tornare a giocare a calcio, ma che non si potesse fare niente. Damiano Tommasi è preoccupato per una questione che non può dire, cioè che alcune società non pagano da gennaio. Lui e il ministro Vincenzo Spadafora all’inizio erano contro la ripresa del campionato, quindi dovranno riaggiustare questa cosa».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh