Mondo Inter

Pelamatti: «Russia? Mi ha stupito. Dimarco idolo! L’Inter un sogno»

Andrea Pelamatti, giovane talento 17enne della Primavera dell’Inter, ha scelto la nazionale russa. Di seguito le sue parole rilasciate su TuttoSport.

LA SCELTAAndrea Pelamatti, sin dall’età di dieci anni nel settore giovanile dell’Inter, ha parlato della sua crescita, ma anche di una scelta particolare, cioè quella di giocare per la nazionale russa: «Mia mamma è di una città ubicata a 400 km da Mosca. Quando è arrivata la chiamata, sono rimasto stupito. È stato qualcosa di inaspettato, non sapevo neanche che avrei potuto giocare per loro. Così, dopo averne parlato con la mia famiglia, ho deciso di provare quest’esperienza. La scelta sulla nazionale non è definitiva. Potrebbe cambiare col corso degli eventi, oggi non posso saperlo. Inter? Provai un’emozione indimenticabile. L’Inter mi sembrava inarrivabile, ma ho colto l’opportunità. L’ambiente è fantastico, per un ragazzo come me essere all’Inter è il massimo. È un onore essere allenati da una leggenda come Chivu. Ci aiuta a migliorare, è un grandissimo tecnico, con un lato umano da applausi. Personalmente cercherò di ritagliarmi più spazio possibile. In prima squadra ho marcato Dumfries e Darmian, è andata abbastanza bene. Chi mi ha impressionato di più? Vidal e Dimarco».

IN PRIMA SQUADRA – Pelamatti sogna intanto di fare il suo esordio in prima squadra: «Spero si avveri. Non sarà facile. Adesso devo maturare in Primavera, poi sarebbe bellissimo diventare un professionista: se fosse all’Inter, lo sarebbe ancora di più. L’idolo? Marcelo. Ma anche Dimarco, credo che le mie caratteristiche siano simili alle sue».

Fonte: TuttoSport

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button