Focus

Inter, consigli per gli acquisti: Okoye, un gigante fra i pali

Maduka Okoye è il protagonista del nuovo episodio della rubrica dei consigli per gli acquisti di Inter-News.it. Dopo Ben Yedder, è il turno del portiere classe 1999 dell’Udinese

FUTURO – L’Inter si appresta a vincere il ventesimo scudetto della sua storia. Il club però non si ferma e prepara già la prossima stagione, che vedrà i nerazzurri impegnati nuovamente per la conquista di trofei importanti. Fra le zone di campo da puntellare c’è sicuramente la porta: confermato Sommer, c’è il dubbio su chi possa fargli da vice visto il probabile addio di Audero a fine stagione. Il nome giusto può essere quello di Maduka Okoye, portiere dell’Udinese che sta facendo bene in friuli e protagonista nell’ultima sfida fra le due squadre

CHI È – Okoye nasce a Düsseldorf il 28 agosto 1999. Cresciuto nel settore giovanile del Fortuna Düsseldorf, dal 2017 sino al 2020 ha militato nella seconda squadra del club. Poi il passaggio allo Sparta Rotterdam, in Olanda, dove ha esordito fra i professionisti il 28 ottobre. Nel 2021 il suo arrivo al Watford, in Premier League, prima del passaggio all’Udinese avvenuto nell’agosto di quest’anno. Inizialmente da secondo, nel corso della stagione è riuscito ad imporsi come titolare scavalcando Silvestri, raccogliendo 14 presenze da titolare con 19 gol subiti e 3 clean sheet.

CARATTERISTICHE – Okoye è un portiere imponente, alto 1,97. Ma come visto in occasione di Udinese-Inter, la stazza non gli impedisce di essere molto agile e reattivo fra i pali. La dimostrazione sono le strepitose parate arrivate sulle conclusioni di Calhanoglu e Lautaro Martinez. Molto bravo anche tecnicamente, con i piedi può essere un valido appoggio per la difesa. Caratteristica fondamentale per una squadra come l’Inter, che si appoggia anche sul portiere per iniziare l’azione.

COSTO – L’Inter, presumibilmente, non avrà un grosso budget da investire sul portiere. Da tempo si fa il nome di Bento dell’Atletico Paranahense, ma il brasiliano rischia di costare troppo per una squadra che ha necessità più impellenti (l’attacco, ndr). Il nome di Okoye, quindi, considerando il quasi certo non riscatto di Audero dalla Sampdoria, potrebbe essere quello giusto. Il costo non dovrebbe essere proibitivo: l’Udinese lo ha prelevato la scorsa estate dal Watford per circa 3 milioni di euro. Presumibilmente, con una cifra vicina ai 6-7, l’Inter potrebbe portarsi in casa un portiere dall’ottimo potenziale e con enormi margini di crescita. Se il presente si chiama Sommer il futuro potrebbe chiamarsi Okoye.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\\\\\\\\\\\\\\\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.