Mondo Inter

Bellinazzo: «Cessione Inter? Uno spartiacque! L’idea di Zhang»

Negli ultimi giorni sono sempre più forti i rumors di un imminente cessione dell’Inter ad un fondo arabo (qui le ultime). Ne ha parlato il giornalista Marco Bellinazzo sulle frequenze di TMW Radio

POSSIBILITA’ – Bellinazzo parla a proposito della possibile cessione dell’Inter: «Ancora non è pervenuta un’offerta formale al club. Ci sono certamente colloqui con l’advisor che però non si sono tramutati in atti formali. Cessione possibile? Su questo non c’è dubbio. Abbiamo imparato a conoscere qual è la situazione di Suning che non è più florida come qualche anno fa, come non lo è l’economia cinese. L’investire in società di calcio all’estero non è più una priorità. Suning non ha fatto mancare nemmeno negli ultimi sei mesi il suo apporto all’Inter: ha immesso 55 milioni per oneri di cassa. A fronte della volontà della famiglia Zhang, in particolare di Steven, di voler continuare l’avventura all’Inter. Il vero spartiacque per l’Inter è il debito nei confronti di Oaktree che scade a maggio nel 2024 che fra capitale ed interessi si avvicinerà ai 400 milioni e non sarà affatto semplice rifinanziare visti i tassi d’interesse. Prolungare il debito significherebbe ulteriori aggravi in oneri ed interessi. Non è detto che non si possa fare, ma dal punto di vista finanziario sarà più oneroso».

STRATEGIE – Bellinazzo parla delle possibili strategie della famiglia Zhang: «Intanto bisogna distinguere tra Suning e famiglia Zhang, perché l’azionariato del gruppo è molto cambiato negli anni e non è più esattamente lo stesso del 2016. Un’offerta da un fondo potrebbe permettere alla famiglia di non uscire con le ossa rotte. Potrebbe incontrarsi la volontà di cedere con un passivo con quella che subentri un fondo con maggiore voglia e disponibilità di investire e rilanciare il progetto, soprattutto per quello che riguarda il nuovo stadio. Idea Zhang? Bisogna vedere che fondo viene e quali prospettive ha. Io credo che Steven Zhang abbia la volontà di portare avanti il progetto Inter. Ci crede, crede nella possibilità di realizzare lo stadio e di arrivare alla seconda stella. Per lui ci può essere un riferimento sentimentale, ma quello finanziario è preponderante. Sicuramente la famiglia non vuole uscire con un passivo dall’operazione. È e questo il motivo per cui quando si sono fatti avanti fondi come PIF la richiesta è stata alta».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\\\\\\\\\\\\\\\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.