FocusPrimo Piano

Pippo Franco Show sdoganato: il Prof. Mkhitaryan si è preso l’Inter

Mkhitaryan ormai, senza più dubbio, è il calciatore che Inzaghi fatica a sostituire o tenere a riposo nella sua Inter. E un motivo ci sarà. Più di uno. Così come c’è un motivo se oggi si torna a parlare di Pippo Franco – apparentemente – senza alcun legame con il mondo del calcio…

PIPPO FRANCO – In principio fu Al Bano (al secolo Albano Carrisi, ndr), ospite d’onore al suo matrimonio nella Laguna di Venezia. Adesso è il tempo di Pippo Franco (Francesco Pippo, ndr), tornato alla ribalta grazie a una simpatica somiglianza. Il legame tra Henrikh Mkhitaryan e il mondo dello spettacolo italiano non è certo tradizionale. Anzi, se tutto ciò sembra strano possiamo confermare che è anche peggio. Mkhitaryan è l’anti-tradizionale per eccellenza. “L’Armeno”, come direbbe Beppe Marotta, non è un calciatore comune. Non è una persona comune. E non lo dimostra solo con le sue prestazioni in campo, dove brilla e Simone Inzaghi non sa proprio farne a meno. A fare la differenza nel giudizio generale sul numero 22 dell’Inter sono le sue azioni. Le sue dichiarazioni e i ragionamenti. Mkhitaryan parla poco di sé ma fa parlare tanto gli altri. E oggi – giovedì 4 gennaio 2024 – sembra essere proprio la giornata nella quale essere il protagonista assoluto. Scherzare sul soprannome “Pippo Franco”, nato ovviamente dal mondo social sul web e ormai virale, è solo l’ennesimo “gol” di una carriera già straordinaria.

Inter a lezione con “Pippo Franco” Mkhitaryan

PROF. RINNOVO – L’Inter, dopo aver annunciato con entuasiasmo il rinnovo di contratto fino al 30 giugno 2026, lancia il video che completa l’iter mediatico dell’evento. Mkhitaryan torna nelle vesti di Professore, stavolta per spiegare ai suoi alunni come si dice “rinnovo” in tutte le lingue del mondo. Professore fuori dal campo e professore in campo, dove è difficile ricordarsi una partita sbagliata. Anzi, si può fare un test: provate a chiedere a un tifoso interista qual è la partita più rappresentativa della carriera nerazzurra del classe ’89 armeno. La risposta comune quasi sicuramente sarà: la Finale di Champions League a Istanbul, dove l’infortunato Mkhitaryan non può giocare titolare ed entra solo nel finale a risultato quasi compromesso. E dopo appena 3′ l’Inter sfiora il pareggio (il mondo Manchester City ancora ringrazia Romelu Lukaku, ndr). Purtroppo. Ecco chi è Mkhitaryan. L’uomo della provvidenza. E chissà come sarebbe andata se… Peccato. Il quasi 35enne prof. Mkhitaryan si è preso l’Inter ma senza scadenza: fino al 2026 – come dice il contratto ora – c’è tempo per “vendicare” Istanbul. Le lezioni sono già iniziate…

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\\\\\\\\\\\\\\\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.