FocusPrimo Piano

Inzaghi e i tre ex Inter sulla sua strada: le (terribili) statistiche a confronto!

Inzaghi vede la seconda stella ma prima di questo incredibile risultato l’Inter deve passare attraverso la sua recente storia. Il calendario nerazzurro nel mese di aprile offre tre sfide contro altrettante vecchie conoscenze da Appiano Gentile. Da brividi le statistiche a confronto

APRILE DECISIVO – Battuti l’Empoli di Davide Nicola e l’Udinese di Gabriele Cioffi dopo Pasqua, l’Inter di Simone Inzaghi si presenta all’ultima curva prima del rettilineo tricolore. Tra la squadra nerazzurra e la seconda stella ci sono solo… gli ex. Il calendario di Serie A in questo weekend mette l’Inter di fronte al Cagliari di Claudio Ranieri (22 settembre 2011-26 marzo 2012). Poi, nella settimana successiva, prima il Milan di Stefano Pioli (8 novembre 2016-9 maggio 2017) e poi il Torino di Ivan Juric (5 luglio-21 settembre 2011). Tre ex non proprio protagonisti ad Appiano Gentile… Inzaghi, invece, proverà a diventare il protagonista assoluto nelle prossime tre partite in programma a San Siro. Lo Scudetto si assegnerà ad aprile? Le combinazioni certo non mancano…

Ranieri, Pioli e Juric sfidano Inzaghi

I TRE EX – Chi è passato dall’Inter prima di Inzaghi non sempre ha lasciato il segno. Nei 187 giorni trascorsi da Ranieri a Milano si registra uno score di 35 partite, di cui 17 vittorie, 5 pareggi e 13 sconfitte. Con 46 gol fatti e 42 gol subiti (+4). Una media punti di appena 1.60 circa. Non va meglio a Pioli nei suoi 183 giorni interisti, caratterizzati da 27 partite con 14 vittorie, 3 pareggi e 10 sconfitte. Ben 55 gol fatti ma anche 38 gol subiti (+17). E una media punti di 1.67 circa. Incommentabile l’esperienza di Juric da assistente tecnico nei 79 giorni di Gian Piero Gasperini ad Appiano Gentile, dove nemmeno si ricordano le 5 partite, terminate senza vittoria ma con un pareggio e 4 sconfitte. Solo 5 gol fatti e addirittura 10 gol subiti (-5), per una media punti di 0.20!

Seconda stella Inter: tre anni di lavoro

INZAGHI SHOW – La negativa esperienza nerazzurra del trio formato dal rossoblù Ranieri, dal rossonero Pioli e dal granata Juric spiega meglio il valore del lavoro fatto da Inzaghi. Non è facile prendere l’Inter in corsa ma nemmeno impostare un progetto a lungo respiro e/o uscire da un periodo di crisi. Dopo le 150 panchine alla guida dell’Inter, con 25 pareggi e 25 sconfitte, Inzaghi in 151 partite ha già messo a segno la vittoria numero 101. Ed è pronto a festeggiare il gol numero 300 sotto la sua gestione, essendo già a 299 gol segnati e 127 gol subiti (+172). La media punti di 2,17 circa può migliorare ancora. Così come il numero di giorni trascorsi da allenatore dell’Inter, che sono in continuo aggiornamento dal 3 giugno 2021: la seconda stella è nel mirino di Inzaghi da quasi tre anni. E ad aprile ci sono solo gli ex Inter sulla sua strada…

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Se sei un interista vero, allora non puoi fare a meno di entrare nella famiglia Inter-News.it diventando a tutti gli effetti un membro attivo del nostro progetto editoriale! Per farlo basta semplicemente compilare il form di iscrizione alla nostra Membership - che è rigorosamente gratuita! - poi a contattarti via mail per darti tutte le istruzioni ci penseremo noi dopo il ritiro della INs Card personale! E se nel frattempo vuoi chiederci qualsiasi cosa, non perdere altro tempo: contattaci direttamente attraverso la pagina dedicata, che puoi raggiungere dal nostro sito come sempre con un click.


Articoli correlati

Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\\\\\\\\\\\\\\\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.