VIDEO- Inter-Tottenham, i precedenti e l’ultimo incontro

Articolo di
16 settembre 2018, 12:00
Inter-Tottenham

Martedì l’Inter tornerà a calcare i prati della Champions League dopo sei anni. Al Meazza arriva il Tottenham, già affrontato in passato

Archiviata la sconfitta contro il Parma l’Inter deve concentrarsi sulla Champions League. Il ritorno nella massima competizione europea va onorato al meglio, al Giuseppe Meazza arriva il Tottenham che non è un avversario nuovo. Gli Spurs sono già capitati nel girone di Champions con l’Inter nella stagione 2010/11, quella che l’Inter affrontò da campione d’Europa in carica dopo il Triplete dell’anno precedente, a San Siro finì 4-3 per l’Inter che fu invece travolta 3-1 al White Hart Line. Le due compagini si sono poi affrontate negli ottavi di finale dell’Europa League 2012/13, furono gli inglesi a passare il turno grazie al 3-0 dell’andata che l’Inter non riuscì a ribaltare in un ritorno generosissimo concluso per 4-1 ai supplementari, nerazzurri condannati quindi dal gol in trasferta. Il bilancio complessivo quindi è di 4 incontri in perfetta parità, con due vittorie a testa.

L’ULTIMO INCROCIO- Vogliamo ricordare l’ultimo incrocio tra le due compagini, quello del 14 marzo 2013. L’Inter di Andrea Stramaccioni, travolta 3-0 nell’andata degli ottavi di finale di Europa League, mise in campo una prestazione di altissimo livello e di grande generosità, forse una delle migliori partite europee dell’Inter nel post Triplete. Ad aprire le danze fu Antonio Cassano bravo a colpire di testa su cross di Rodrigo Palacio, poi ci pensò lo stesso argentino a riaprire tutti i giochi in apertura di ripresa. Il gol che fece veramente esplodere San Siro, portando l’Inter ai supplementari, arrivò su autogol propiziato da Antonio Cassano. L’impresa sembrava veramente nell’aria, ma in apertura dei supplementari Adebayor gelò il Meazza sfruttando una corta respinta di Handanovic su tiro di Dembelè. Tutto non era ancora finito, perché Ricky Alvarez di testa su cross di Cassano riaprì tutte le speranze nerazzurre, infrante però sul finale in un colpo di testa di Ranocchia finito alto di pochissimo. Il Tottenham quindi andò avanti e l’Inter fu esclusa dalla Coppa, ma quella fu una notte europea “da Inter” che solo la sfortuna, unita alla prestazione dell’andata, impedì che potesse concludersi con ben altra gioia per i tifosi nerazzurri.







ALTRE NOTIZIE