Video

VIDEO – Cavalcata Scudetto 2020/21: Inter-Torino 4-2 (8/38)

Riviviamo la cavalcata che ha portato l’Inter allo Scudetto numero 19: oggi rivediamo la vittoria in rimonta, per 4-2, contro il Torino del 22 novembre 2020.

RINASCITA – Per certi versi, la gara di andata tra Inter e Torino rappresenta la vera svolta nella stagione nerazzurra. Soprattutto perché, per oltre un’ora, rischiava di essere la partita del tracollo definitivo. I granata infatti si presentano baldanzosi a San Siro, nonostante perdano Andrea Belotti già nel riscaldamento. I padroni di casa non riescono a creare azioni d’attacco efficaci, e i granata li puniscono nel recupero del primo tempo. Simone Zaza trova un mancino piazzato e velenoso dal limite dell’area, firmano il sorprendente 0-1. E a inizio ripresa le cose vanno ancora peggio: Ashley Young entra in modo scoordinato su Wilfried Singo, causando un rigore (assegnato dal VAR). L’ex Cristian Ansaldi va sul dischetto e trasforma per lo 0-2, al 62′. Un montante doppio che rischia di mandare al tappeto gli uomini di Antonio Conte. Invece l’Inter riesce ad accorciare subito, con Alexis Sanchez (64′) che risolve un’azione molto confusa nell’area del Torino. E dopo altri tre minuti pareggia Romelu Lukaku, insaccando da pochissimi centimetri. L’Inter può così dilagare, e all’84’ Lukaku completa la rimonta trasformando un rigore (anche qui dato dal VAR, l’assistente si era inventato un fuorigioco) per fallo di Nicolas Nkoulou su Achraf Hakimi. Infine, al 90′, si vede per la prima volta un’azione tipica dell’Inter Campione d’Italia: filtrante dalle retrovie, fuga bruciante di Lukaku e palla in mezzo per Lautaro Martinez, che firma il 4-2 finale. La coppia inaugura inoltre una nuova esultanza (che richiama la loro passione per Call of Duty), che i tifosi nerazzurri ammireranno altre ventinove volte in stagione. Di seguito il video con la sintesi di Inter-Torino dal canale ufficiale YouTube della Lega Serie A.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button