Zhang Jindong, perso il 30% della ricchezza: scricchiolii nel suo impero

Articolo di
23 Ottobre 2020, 11:52
Zhang Jindong Zhang Jindong
Condividi questo articolo

Inchiesta da parte di Bloomberg su rapporti tra Evergrande e Suning, gruppo al cui vertice vi è Zhang Jindong, patron dell’Inter

INCHIESTA – Inchiesta da parte di Bloomberg sui rapporto tra Evergrande e Suning. Il sito specializzato spiega che il primo avrebbe “un debito di 120 miliardo di dollari” e che il mese scorso c’è stato un accordo con altri investitori strategici, di cui il più grande era Zhang Jindong, fondatore di Suning Appliance Group Co. nonché patron dell’Inter. Lo stesso ha rinunciato al diritto di “forzare un rimborso entro gennaio“.

DUBBI – Tuttavia, spiega Bloomberg, “mentre i due hanno fatto affari insieme da molto tempo, i dubbi sulla loro relazione sono emersi brevemente quando Suning ha detto prima dell’accordo del mese scorso che stava pianificando di chiedere il ritorno del suo investimento se un’unità di Evergrande non fosse stata quotata in una borsa nazionale entro gennaio. La notizia ha anche sollevato dubbi sulla salute finanziaria di Suning dopo che la pandemia di coronavirus ha colpito particolarmente duramente i rivenditori. L’ammiraglia Suning.Com Co. di Zhang ha registrato un calo dei ricavi del 13% e una perdita di 166,6 milioni di yuan ($ 25 milioni) nella prima metà del 2020, rispetto a un profitto di 2,14 miliardi di yuan dello stesso periodo dell’anno precedente“.

FATTORI DI RISCHIO – Bloomberg prosegue. “I fattori di rischio includono la concorrenza nel settore della vendita al dettaglio che sta diventando intensa”, ha scritto Shi Kun, analista di China Securities, in un rapporto del 15 ottobre. “È probabile che la disponibilità alla spesa dei residenti cinesi diminuirà e l’influenza della pandemia potrebbe essere maggiore del previsto“.

DEBITO – No comment da parte di Suning. “Anche prima del Covid-19, l’impero di Zhang stava mostrando segni di tensione: il debito della sua Suning Real Estate Group Co. è aumentato vertiginosamente del 47% lo scorso anno, con le vendite calate di un terzo. Ad aprile, una delle sue unità aveva promesso la sua intera partecipazione in un braccio finanziario del valore di 56 miliardi di yuan a quattro istituzioni per i fondi, mostrano i registri dell’AIC. Il colpo alla fortuna del magnate di 57 anni è chiaro: ha perso più del 30% della sua ricchezza quest’anno e ora vale 5,1 miliardi di dollari, secondo il Bloomberg Billionaires Index. L’azienda non ha risposto a una richiesta di commento“.

Fonte: Venus Feng e Pei Yi Mak – Bloomberg.com



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.