Zanetti: “Rapid Vienna-Inter? Europa League da protagonisti! Icardi…”

Articolo di
17 dicembre 2018, 13:46
Javier Zanetti

Javier Zanetti, vice president dell’Inter, è stato intervistato da Alessandro Alciato per Sky Sport al termine del sorteggio dei sedicesimi di finale di Europa League che ha visto l’accoppiamento Rapid Vienna-Inter (vedi articolo). Queste le sue parole, anche in riferimento al rinnovo di Mauro Icardi e all’eliminazione in Champions League.

RIMETTERSI IN PISTA«Rapid Vienna-Inter? Devo dire che ci è andata bene, però sappiamo che non ci sono mai partite semplici e facili. Bisogna vedere adesso, quando ci sarà questo turno a febbraio, in che condizione saremo però c’è grande fiducia per fare questa competizione da grandi protagonisti. Trasferta vicina? Questo dà dei vantaggi, perché credo che quando trovi delle squadre che magari il viaggio è vicino giocando giovedì sera non è mai semplice. Per quanto riguarda la Champions League dispiace ma adesso dobbiamo guardare quella che è la nostra realtà, confrontarci con le partite che dovremo affrontare in Europa League, sappiamo che è una competizione prestigiosa e come ho detto prima dobbiamo essere protagonisti. Per quanto riguarda quello che ha detto Pavel Nedved (su Giuseppe Marotta, ndr) non sono io quello che deve rispondere, non so sinceramente perché ha fatto quest’uscita però non mi interessa neanche. Per quanto riguarda Mauro Icardi la cosa più importante è che noi lo vediamo tutta la settimana, lui è contentissimo, sereno e tranquillo. Il rinnovo? C’è un grande rapporto fra la società, lui e anche il suo agente, io credo che dobbiamo aspettare quando sarà il momento giusto ma siamo contenti che lui è il nostro capitano e il nostro punto di riferimento, che continui a fare quello che sta facendo perché lo sta facendo molto bene. Il gol nella finale di Coppa UEFA Inter-Lazio del 1998? Non è che mi capitava spesso segnare un gol così, però sono bei ricordi. Io credo che l’Europa League è sempre una competizione molto prestigiosa, perché quando affronti squadre in questa competizione sono tutte difficili, credo che alla fine vincere un trofeo del genere è prestigio anche per la società, allora l’affronteremo nel migliore dei modi e credo che la squadra possa avere un ruolo da protagonista, spero che sia così. Inter-PSV Eindhoven? Dispiace soprattutto per l’occasione mancata, perché quando ci sono stati i sorteggi sapevamo che era un gruppo difficile, però dopo quando ti trovi a vincere una partita e poterci qualificare dispiace per questo e rimane un grande rammarico, però allo stesso momento pensiamo che questa squadra possa essere competitiva, credo che lo abbia dimostrato. Per quello, come dicevo prima, dobbiamo affrontare quest’Europa League nel migliore dei modi e fare un ruolo da protagonista, perché per noi è una competizione molto prestigiosa e vincere un trofeo è molto importante. Mercato? Io credo che la squadra sia competitiva così, adesso di sicuro l’area sportiva con Piero Ausilio, Giuseppe Marotta e Giovanni Gardini, insieme al mister e a tutti noi, faremo delle valutazioni e se riteniamo che ci siano delle opportunità che possano rinforzare la squadra avremo un occhio di riguardo, sicuramente».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE