Zanetti: “Amo l’Inter, per saper vincere bisogna saper perdere”

Articolo di
29 maggio 2017, 14:07
Javier Zanetti

Da TuttoMercatoWeb arrivano le dichiarazioni rilasciate da Javier Zanetti dopo aver ricevuto il premio “Leader per Sempre” nell’ambito di un evento organizzato a Napoli dall’Associazione Italiana Allenatori di Calcio.

INTER NEL CUORE – «Sono molto felice per la carriera che ho fatto perché l’ho fatto all’Inter. Amo questi colori da quando sono arrivato in Italia. Rappresentare questo club è un onore. I più bei momenti con l’Inter? Sono tanti. Il mio cuore però è tutto nella notte di Madrid, quando abbiamo sollevato la Champions League. Essere il capitano e vedere i nostri tifosi felici è stato indimenticabile. I momenti da cancellare invece sono quelli che ti fanno diventare più forte. Per saper vincere bisogna saper perdere. Insieme all’Inter abbiamo tanti progetti che vogliamo portare avanti. Vogliamo aiutare le persone che hanno subito il terremoto e ripartire insieme. A Tolentino ci sarà, ad ottobre, l’inaugurazione di un nuovo centro sportivo. Se ho mai pensato di fare l’allenatore? No, sinceramente no. Uno lo deve sentire. Quando ho smesso di giocare a calcio subito mi sono messo a studiare per ricoprire un ruolo come quello attuale da vicepresidente. Seguo tutti i progetti internazionali per lo sviluppo del brand. Mi piace farlo, continuerò a crescere. E’ importantissimo per me poter rappresentare l’Inter. La cosa più importante è esser ricordato come uomo. I calciatori passano, ma il rispetto no. Ogni volta che vado in uno stadio, in qualsiasi parte del mondo, sento l’affetto per la persona. Palacio? Ringrazio lui e Carrizo, che si sono comportati sempre in maniera esemplare. Spero che entrambi possano avere successo per il futuro».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE