CalciomercatoPrimo Piano

Young: «Rinnovo? Contatti, all’Inter momenti indimenticabili. Conte aiuto»

Young non esclude né un ritorno al Watford, il club dove è cresciuto, né un rinnovo. Il difensore dell’Inter ha rilasciato una nuova intervista a Sky Sports in Inghilterra, dopo quella di ieri (vedi articolo): nel corso di Inside Football ha parlato anche del suo futuro, facendo intendere che potrebbe essere in nerazzurro.

RINNOVO IN VISTA?Ashley Young parla dell’opzione rinnovo: «Ci sono stati dei contatti. Ho avuto dei momenti indimenticabili all’Inter, se ci dovesse essere qualcosa di concreto sono sicuro che si arriverà a un accordo. Ora è una partita d’attesa, perché c’è ancora la pandemia e non sappiamo com’è la situazione finanziaria. Io mi sto divertendo, abbiamo appena vinto il campionato e il mio interesse è per le ultime quattro partite, che vogliamo vincere. Sul futuro bisogna tenere conto di diversi fattori, sono sicuro che prenderò la scelta giusta per me e la mia famiglia».

OPZIONE RITORNO – Young si sofferma sul Watford: «Non ho mai detto che non sarei voluto tornare, è il club dove ho iniziato a dieci anni. Adesso, però, non c’è nulla di concreto: i miei agenti non me ne hanno parlato. Andare via dal Manchester United? Ero il capitano e stavo iniziando il mio decimo anno lì, ma il club stava cambiando ed evolvendo. Con Ole Gunnar Solskjaer ho parlato e gli ho chiesto quante possibilità avevo di giocare. Lui è stato sincero, ha capito cosa gli stavo chiedendo e che non volevo essere messo in secondo piano. L’Inter è una delle migliori squadre del mondo, appena l’ho saputo ho detto ai miei agenti di chiudere l’affare».

AIUTO – Young fa sapere chi ha favorito il suo ambientamento in Italia: «Il fatto che Antonio Conte mi volesse quando era al Chelsea mi ha aiutato. Idem Romelu Lukaku, che mi ha chiamato senza sosta dicendomi di venire subito: ho preso la decisione in maniera rapida. Non ho mai capito perché il Manchester United l’abbia ceduto, in ogni caso lui ha dimostrato che in tanti si sono sbagliati. Ha lavorato molto duro, si diceva che fosse sovrappeso e che non potesse fare determinate cose. Ora sta rompendo qualsiasi record e ha fatto la storia in Italia, per il club è un risultato incredibile. Per me era già fantastico in Premier League, aver affrontato una nuova sfida credo sia stata la scelta giusta per lui. Merita tutti gli elogi che sta ricevendo».

Young sospeso tra Inter e Premier League: ultime 4 partite in Italia?

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button