Vidal all’Inter è già un rebus? Il piano di Conte per valorizzare il cileno

Articolo di
23 Ottobre 2020, 10:10
Arturo Vidal Inter-Fiorentina Arturo Vidal Inter-Fiorentina
Condividi questo articolo

Gli errori contro il Borussia Monchengladbach hanno posto nell’occhio del ciclone Arturo Vidal, uno dei nuovi arrivi del mercato nerazzurro. Il cileno è un fedelissimo di Antonio Conte, che come nessuno è riuscito a valorizzarlo alla Juventus. 

CAOS – Prima dell’estate 2020, l’Inter lamentava una mancanza cronica di alternative di spessore a centrocampo. I nerazzurri di Antonio Conte hanno sopperito a questa carenza riabbracciando Radja Nainggolan e acquistando un calciatore di grande lignaggio come Arturo Vidal. Il reparto, al momento, è tra i più corposi in Europa. Conte ha cercato di mixare le alternative a disposizione nelle prime uscite stagionali. Ma per diversi motivi la quadra tarda ad arrivare e, dopo gli errori contro il Borussia Monchengladbach, Vidal è finito al centro del ciclone.

ALIBI – L’anno scorso, non proprio di questi tempi, Conte aveva stuzzicato la squadra, dopo lo scivolone di Dortmund, per mancanza di esperienza. In copertina c’erano finiti Stefano Sensi e Nicolò Barella. Ma il 2-2 contro il Borussia Monchengladbach (e l’avvio di stagione non esaltante di Kolarov) sembra sconfessare quella teoria. Il succo è che nel calcio, come in tutte le cose, gli eventi accadono per una complessità di fattori, non riconducibili alla giovane età o alla mancanza di partite europee nel bagaglio dei singoli. Anche Vidal può commettere errori decisivi, come fece Kwadwo Asamoah a suo tempo. L’esperienza non mette al riparo dalle bucce di banana.

NUOVO RUOLO? – Ma il punto interrogativo su Vidal ha assunto lineamenti tattici subito dopo la partita di mercoledì. Il cileno è esploso nella Juventus come mezzala, facendo dell’aggressione forsennata, e della creatività negli ultimi sedici metri, un marchio di fabbrica. Gli anni, però, passano per tutti e Vidal ha inevitabilmente dovuto abbassare le frequenze del suo gioco nel passaggio dal Bayern Monaco al Barcellona. Conte l’ha riportato in Italia consapevole che il cileno non è più quello di un tempo per svariati motivi. Ecco perché, nelle prime uscite stagionali con l’Inter, l’abbiamo visto coinvolto nella prima costruzione. Quel tipo di (nuove) responsabilità ha esposto Vidal ad alcuni errori in zone chiave del campo.

COPERTINA – Le nuvole del dubbio, però, non possono addensarsi solo sulla cresta del cileno. La verità è che Conte sta ancora cercando di capire quale sia l’assemblaggio migliore per la sua mediana. Le risorse a disposizioni sembrano innumerevoli (soprattutto con i rientri di Nainggolan e Gagliardini). Ma l’impressione è che il tecnico non abbia ancora risolto uno dei problemi cronici dell’Inter dello scorso anno, cioè il mantenimento di una buona intensità nel pressing durante tutto l’arco dei novanta minuti. Le motivazioni di questa lacuna sono parecchie (anche di natura fisica), e fanno il paio col fatto che Conte stia ancora ‘scoprendo’ le potenzialità tecnico-tattiche del suo centrocampo. Gli errori di Vidal non nascono né dalla troppa confidenza (o esperienza) né da altre motivazioni prevalenti. Quando si dice che all’Inter manca equilibrio, significa anche che Conte sta cercando di trovarne uno negli uomini. E quando l’equilibrio manca, la falce degli errori si riverbera sui singoli, facendoli passare come uomini da copertina in negativo.

 



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.