Vecchi a ITV: “Supercoppa ciliegina sulla torta dell’Inter. UYL…”

Articolo di
7 gennaio 2018, 18:04
Vecchi

Stefano Vecchi ha parlato a Inter TV dopo la conquista della Supercoppa Italiana Primavera. Questa la soddisfazione del tecnico nerazzurro per il risultato raggiunto.

RIVINCITA OTTENUTA«Ci siamo rifatti dopo l’unica finale persa in questi anni, che la Roma aveva vinto meritatamente, oggi meritatamente abbiamo vinto questa Supercoppa Italiana. Youth League? Li è difficile perché ci sono squadre importanti, andremo a testa alta per misurarci, ma se quattro anni fa mi avessero detto che vincevo tutto nel giro di qualche anno non ci avrei creduto, mi davano del pazzo anche se andavo ad allenare in un settore giovanile importante con giocatori forti. È la giusta conseguenza ma non è facile e scontato vincere. Non è finita la stagione, questa era la ciliegina sulla torta, qualcosa che mancava all’Inter, quindi è una cosa importante ma la stagione continua. Questa vittoria è figlia di chi ha vinto lo scorso anno, a Zinho Vanheusden ho detto che è anche merito suo, se siamo qua è perché abbiamo vinto l’anno scorso. Passano gli allenatori e i giocatori ma rimane il settore giovanile dell’Inter e questa maglia, quest’anno si è vinta la prima Supercoppa Italiana. Si giocava in un campo come sempre, è normale che al di là di San Siro la tensione di giocare una finale mette già di suo delle pressioni, ma questo è un motivo di crescita che hanno i ragazzi. Quando sento dire a livello di settore giovanile che la vittoria non conta credo che sia vero, ma se vinci e hai la possibilità di giocare partite di questo tipo in questi stadi hai l’opportunità di crescere di più. Il segreto? La società e l’organizzazione del settore giovanile che tutti gli anni dimostra di essere competitivo a livello nazionale, è un lavoro fatto dai più piccoli alla Primavera. Io ho la fortuna di apparire di più perché i risultati della Primavera sono più prestigiosi, ma c’è un lavoro anche di scouting e fisico, c’è gente che non appare e che invece sta facendo un lavoro importante. Se potevamo pensare che la partita potesse essere più facile ci hanno rimesso coi piedi per terra, abbiamo sofferto e poi meritatamente l’abbiamo vinta perché nel secondo tempo e nei supplementari abbiamo sofferto pochissimo se non niente, mentre abbiamo avuto opportunità per andare in vantaggio».







ALTRE NOTIZIE