Primo Piano

UFFICIALE – L’Inter torna nell’ECA, con i nerazzurri le altre ex di Superlega

L’Inter e le altre ex ribelli della Superlega come il Milan o i club inglesi sono rientrati nell’ECA da cui erano usciti nei giorni convulsi dell’annuncio della Superlega. Sembra quindi chiudersi definitivamente questa pagina che aveva scatenato vibranti polemiche.

Nei giorni convulsi dell’annuncio della Superlega l’Inter e gli altri club coinvolti erano contestualmente usciti dall’ECA. Come noto il progetto Superlega è naufragato in pochi giorni con l’uscita della maggior parte dei club fondatori, Inter compresa, lasciando soli la Juventus, il Barcellona e il Real Madrid a sostenere un progetto che sembra morto prima ancora di nascere. Un altro passo verso un voltare pagina è stato compiuto oggi col rientro dei nerazzurri e degli altri ex club ribelli nell’ECA. Dopo le anticipazioni di qualche ora fa (leggi QUI) l’ECA ha comunicato ufficialmente il rientro di Inter, Milan, Arsenal, Chelsea, Atletico Madrid, Liverpool, Manchester City, Manchester United e Tottenham: tutti i club usciti dalla Superlega. Va specificato che formalmente non si tratta di un rientro, ma di un ritiro delle dimissioni presentate nei convulsi giorni della Superlega. Il comunicato ufficiale è apparso pochi minuti fa sul sito dell’ECA.

IL COMUNICATO

A seguito della ricezione da parte dell’ECA di prendere in considerazione il ritiro delle precedenti richieste di dimissioni, il Comitato Esecutivo dell’ECA ha concordato che i loro club manterranno la loro adesione ordinaria all’ECA per l’attuale ciclo di adesione 2019-2023: A.C. Milan, Arsenal FC, Chelsea FC, Atletico Madrid, FC Internazionale, Liverpool FC, Manchester City, Manchester United, Tottenham Hotspur.

Nella sua decisione e dopo un esauriente processo di impegno da parte dei club e rivalutazione dell’ECA negli ultimi mesi, il Consiglio Direttivo ha preso in considerazione il riconoscimento da parte dei Club che il progetto Superlega non era nell’interesse della più ampia comunità calcistica e la decisione di abbandonare il progetto Superlega. Il consiglio ha riconosciuto la volontà dei club di impegnarsi attivamente nella missione dell’ECA di sviluppare il calcio europeo per club, nell’interesse aperto e trasparente di tutti e non di pochi.

Questa decisione del consiglio di amministrazione dell’ECA segna la fine di un episodio deplorevole e turbolento per il calcio europeo e si allinea con l’obiettivo incessante dell’ECA di rafforzare l’unità nel calcio europeo. Attraverso questo periodo di sfide senza precedenti, l’ECA si è affermata saldamente come l’unica organizzazione attraverso la quale i principali club in Europa possono promuovere e proteggere i propri interessi nel calcio, sviluppando anche il panorama delle competizioni e rafforzando la centralità dei club nella governance del calcio europeo.

L’ECA può ora procedere con rinnovata unità e solidarietà per continuare l’importante lavoro necessario per stabilizzare e sviluppare il calcio europeo per club, nel momento in cui questo è più necessario.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button