Primo Piano

UEFA, mano pesante sull’Inter: più sanzioni nel suo Settlement Agreement!

La UEFA ha comunicato le sanzioni per l’Inter e altri 7 club che hanno partecipato alle competizioni UEFA 2021/22 e che non hanno rispettato il requisito del pareggio di bilancio. Per i nerazzurri mano pesante

SANZIONI UEFA – La Prima Sezione del Club Financial Control Body (CFCB), presieduta da Sunil Gulati, ha annunciato oggi una serie di decisioni che coinvolgono i club che hanno partecipato alle competizioni UEFA per club 2021/22.

La Prima Sezione del CFCB ha rilevato che AC Milan (ITA) , AS Monaco (FRA) , AS Roma (ITA) , Beşiktaş JK (TUR) , FC Internazionale Milano (ITA) , Juventus (ITA) , Olympique de Marseille (FRA) e Paris Saint-Germain (FRA) non ha rispettato il requisito del pareggio.

L’analisi ha riguardato gli esercizi 2018, 2019, 2020, 2021 e 2022. Gli esercizi 2020 e 2021 sono stati oggetto delle misure di emergenza Covid volte a neutralizzare gli effetti negativi della pandemia. In base a queste misure, gli esercizi finanziari 2020 e 2021 sono stati valutati come un unico periodo e ai club sono stati concessi adeguamenti specifici per il Covid-19 e per calcolare la media del disavanzo combinato del 2020 e del 2021.

Questi otto club hanno accettato un contributo finanziario di 172 milioni di euro. Tali importi saranno trattenuti da eventuali entrate che questi club guadagnano dalla partecipazione alle competizioni UEFA per club o pagati direttamente. Di tale importo, 26 milioni di euro (15%) saranno interamente pagati mentre il saldo residuo di 146 milioni di euro (85%) è condizionato al rispetto da parte di questi club degli obiettivi indicati nel rispettivo accordo transattivo.

Inter, 4 anni di Settlement Agreement con la UEFA: i dettagli

Il quadro dell’accordo transattivo è identico per tutti i club. Gli accordi transattivi coprono un periodo di 3 o 4 anni. L’obiettivo dei club è quindi il pieno rispetto dei requisiti di stabilità (ovvero la regola degli utili calcistici), così come definiti nel Regolamento UEFA Club Licensing e Sostenibilità Finanziaria – Edizione 2022 al termine dell’Accordo Transattivo.

In base all’accordo transattivo di 3 anni, i club si impegnano a rispettare la regola del guadagno calcistico durante la stagione 2025/26. Si impegnano a raggiungere obiettivi annuali intermedi e all’applicazione di misure finanziarie e sportive condizionate qualora tali obiettivi non fossero raggiunti.

L’accordo transattivo di 4 anni si differenzia in quanto prevede una stagione aggiuntiva per conformarsi alla regola degli utili calcistici, ma include restrizioni sportive incondizionate sulla registrazione di nuovi giocatori applicabili a partire dalla stagione 2022/23. AS Roma e FC Internazionale Milano hanno optato per un accordo transattivo di 4 anni mentre tutti gli altri club hanno optato per un periodo di 3 anni. Inoltre l’Inter dovrà pagare immediatamente una multa da 4 milioni di euro destinata a salire fino a 26 milioni di euro qualora in questi 4 anni non rispettasse i criteri dell’accordo.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh