Uefa, ipotesi per le competizioni: final four come in Coppa Italia? – GdS

Articolo di
13 Marzo 2020, 08:26
UEFA logo
Condividi questo articolo

Secondo quanto riporta “La Gazzetta dello Sport”, la Uefa avrebbe deciso con colpevole ritardo di fermare le competizioni europee. Non c’è ancora l’ufficialità, ma una delle ipotesi sul tavolo è quella di disputare una quattro giorni di gare secche a Istanbul, come pensato per la Coppa Italia dalla Lega Serie A (QUI i dettagli)

FERMARSI – I nuovi casi di Covid-19 tra gli atleti e la situazione caotica hanno costretto la Uefa a tornare sui suoi passi. In realtà non è ancora arrivata nessuna comunicazione ufficiale da parte di Nyon. Ma la videoconferenza, in programma martedì prossimo, con federazioni, leghe, club e calciatori viaggerà in quella direzione: sospendere Champions ed Europa League cercando di salvare il salvabile.

INCASTRI – Non è un lavoro facile, quello che attende i vertici europei. Ne abbiamo avuto un piccolo assaggio in Serie A. Diventa difficilissimo mettersi d’accordo quando in ballo stazionano gli interessi economici, e televisivi, avvinghiati a quelli di campo. In più, gli organi governativi fanno una fatica tremenda a prendere in mano la situazione, cercando di scavalcare le autorità competenti. Ma non c’è solo la burocrazia come ostacolo. Campionati, coppe nazionali e via discorrendo vanno concluse, in qualche modo, e soprattutto incastrate con la mole di impegni estivi: uno su tutti, Euro2020, che rischia di trasformarsi in Euro2021.

CAOS – La bomba, per così dire, è scoppiata in Italia, col primo caso di Covid-19 in un calciatore di un top club europeo (Daniele Rugani, come ormai sapete). I due match di Europa League, con Roma e Inter, protagoniste, sono stati rinviati dalla Uefa con colpevole ritardo. Ufficialmente, la motivazione è il blocco dei voli per l’Italia imposto dal governo spagnolo. I giallorossi hanno fatto capire “che l’Uefa li avrebbe lasciati liberi di non giocare, senza sanzioni (discorso diverso per l’Inter, su cui la Commissione Etica ha aperto un fascicolo ieri), ma il club vorrebbe comunque sfidare il Siviglia. La situazione va tenuta sotto controllo: Juventus, Real Madrid e i nerazzurri sono attualmente in quarantena e non si capisce come non possano esserci altri atleti positivi.

IPOTESI – Logicamente, la scoperta di nuove positività farebbe slittare all’infinito la ripresa dei tornei. La soluzione sarebbe fermarsi subito per ripartire il prima possibile. Diverse le alternative sul tavolo. Compattare le date per recuperare tutto tra metà aprile e fine maggio. Far giocare quarti e semifinali in gara unica (come proposto per Inter e Roma). Far giocare una “final four” a Istanbul in quattro giorni. Non sono le uniche. Ma non è in ballo solo la Champions, anche il probabile slittamento di Euro 2020, che andrebbe a condizionare inevitabilmente la prossima stagione.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Fabio Licari


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE