Uefa, Ceferin: “Finché calcio non tornerà, niente percezione normalità”

Articolo di
4 Maggio 2020, 13:26
Ceferin
Condividi questo articolo

Intervistato ai microfoni di Nova.rs, Alexander Ceferin, presidente della UEFA, ha parlato dello stop del calcio nel corso dell’emergenza Coronavirus

CORONAVIRUS – Queste le parole di Alexander Ceferin, presidente della UEFA, sul calcio fermo a causa dell’emergenza Coronavirus. «L’umanità sconfiggerà il Covid-19. Ora vediamo che il mondo è molto sensibile e che una situazione del genere è completamente destabilizzante. Il calcio è fatto di energia positiva e fino al ritorno del calcio, le persone non saranno in grado di avere la percezione che la situazione sia normale».

CAMBIAMENTI – Ceferin su come cambierà il calcio in questo periodo. «Il calcio cambierà solo per breve tempo. È sopravvissuto a guerre e epidemie. Presto avremo il buon vecchio calcio».

RIPRESA – Ceferin sulla possibile ripartenza del calcio. «Vorremmo tutti vedere il ritorno del calcio il più presto possibile, ma dipende innanzitutto dalle decisioni delle autorità statali. Dopotutto, i calciatori sono lavoratori come tutti gli altri e con tutte le precauzioni mediche e senza il pubblico, possono iniziare a giocare in modo relativamente rapido. Però ora non si tratta di sport, ma di politica».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE