Tronchetti Provera: “Sì a due stadi, un delitto demolire San Siro”

Articolo di
29 marzo 2019, 11:31
Tronchetti

Presente all’evento “Il Foglio a San Siro”, l’amministratore delegato di Pirelli e grande tifoso dell’Inter Marco Tronchetti Provera ha concesso un’intervista per Sky Sport in cui ha parlato della questione stadio

NO ALLA DEMOLIZIONE- “E’ uno stadio dove si vedono le partite in modo meraviglioso, meglio che a casa. Ci si arriva facilmente, soprattutto ora con la metropolitana. Si possono fare due stadi, ma demolirlo è un delitto”.

NESSUNO COME SAN SIRO- “Ho una vita dietro questo stadio ma soprattutto ho visto tanti stadi nel mondo ed è raro vedere le partite come si vedono a San Siro”.

I COSTI-BENEFICI SPINGONO PER LA DEMOLIZIONE- “Io ai costi-benefici credo manchi una componente, quella emotiva. Se le aspettative sono positive si fanno sacrifici, se sono negativi si vive male. Se ci aspettiamo un San Siro più bello la gente pagherà qualcosa di più, chi ha difficoltà sarà aiutato, ma San Siro rimane un simbolo importante di Milano”.

LA PRIMA VOLTA A SAN SIRO- “Avevo 10 anni, sono venuto con mio padre a vedere Inter-Spal e io quel giorno ho avuto una delle grandi emozioni della mia vita”.

ICARDI? GIRIAMO PAGINA- “Credo sia positivo il ritorno in gruppo, giriamo pagina, l’importante è giocare, portare a casa i risultati e vincere. La componente psicologica è importante, abbiamo visto cosa è successo nel derby, abbiamo bisogno di un gruppo coeso che lavori insieme con uno spogliatoio unito per vincere”.

ICARDI CONTRO LA LAZIO?- “Io non credo agli equilibri di spogliatoio, deve essere coeso, sono professionisti e devono lavorare insieme e vincere. Icardi è un grande campione, deve giocare al meglio e i compagni lo devono aiutare perché il momento è difficile anche per lui. Mi aspetto una grande prova della squadra e di Icardi”.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE