Stankovic: “Sono fortunato! Nessuno si aspettava l’Inter in alto”

Articolo di
21 gennaio 2016, 21:10
Dejan Stankovic

Dejan Stankovic questa sera è il grande ospite di Inter Nos, format in onda su “Inter Channel”. Il club manager dell’Inter racconta la sua grande storia d’amore con la Beneamata, ma commenta anche la squadra attuale. Di seguito le sue dichiarazioni riportate da Inter.it

VITA ALL’INTER«Ho avuto la possibilità di fare una carriera con tante vittorie in un club importante come l’Inter. È bello, il massimo per un calciatore. Adesso la mia vita e la mia giornata sono molto diverse da prima, ma continuare a lavorare qui è una grandissima opportunità. Una fortuna impagabile, collaboro con persone che conosco da più di dieci anni. Mi sento a casa e anche con Pupi (Zanetti, ndr.) ci siamo ritrovati, è stato un po’ come tornare indietro di qualche anno. Mi auguro di rimanere qui per sempre».

LA CARRIERA IN NAZIONALE«Sono molto fiero di quello che ho fatto con la Serbia, amo le mie origini e ho sempre onorato la maglia del mio paese. Se non fosse stato per infortuni e squalifiche avrei fatto anche più presenze. I gol da centrocampo? Sono gesti istintivi, sapevo di avere un tiro forte e di poter arrivare in porta anche da quella distanza. Ne ho fatti due con l’Inter, uno con la Nazionale e ho preso anche due o tre volte la traversa».

L’INTER DI MANCINI«Mi piace il gruppo che si è creato e con il lavoro di Mancini stiamo facendo un campionato importante. Nessuno si aspettava potessimo essere così in alto in classifica, abbiamo commesso qualche errore ma siamo una squadra giovane con tantissima qualità e voglia di vincere. Ljajic? Ha fatto un bel salto di qualità. Gli ho detto che sarebbe dovuto essere il suo anno e lui, partita dopo partita, si è messo a disposizione del gruppo. Gli faccio i miei complimenti perché nelle ultime partite sta dimostrando di essere un grandissimo talento. Perisic? Lo stiamo aspettando. Si è inserito benissimo ma ha grandi margini di miglioramento. Brozovic? Vedendolo dal vivo tutti i giorni ho capito che è un giocatore davvero importante».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE