Spalletti: “Icardi? Ho il dovere di dare credibilità! Ho pensato a Colidio…”

Articolo di
31 marzo 2019, 23:22
Spalletti Conferenza Stampa

Luciano Spalletti si è presentato nella sala stampa del Meazza, dove ha appena tenuto la conferenza. Queste le risposte dell’allenatore nerazzurro ai giornalisti presenti al termine di Inter-Lazio.

LA PARTITA – «La partita è stata fatta bene, abbiamo sbagliato nella seconda fase del primo tempo dove abbiamo insistito di forzare a destra anziché di riportare la palla a sinsitra. Loro si abbassano tutti e 10 e diventa difficile trovare spazi nella trequarti. Girando palla in sicurezza e con qualità si dilatano quelli che sono gli spazi per andare a giocare dentro. Bisognava avere un po’ di pazienza, si è preso gol subito dove nella prima situazione sono venuti giù. Abbiamo avuto due occasioni importantissime. È un risultato pesante perché contro una concorrente diretta però poi la squadra ha fatto una buona gara. Io vado avanti fiducioso per la possibilità di stare dentro queste quattro posizioni fino in fondo».

SU ICARDI – «Devo infondere credibilità per il ruolo che ho. Sono stato tranquillo dentro lo spogliatoio. Le partite si sono perse prima anche con Icardi. Lui starà una partita fuori come hanno fatto gli altri. Dalla prossima se continua ad allenarsi bene è tutto a posto. Fa comodo fare una fiction, perché altrimenti si fa il porta a porta dei giornalisti che hanno raccontato determinate cose e vi faccio vedere come l’hanno portata avanti. A fine anno vi farò degli esempi. Io non sono quello che raccontano i giornalisti, io sono quello che raccontano i giocatori».

SU COLIDIO – «Ho pensato Colidio, l’ho mandato anche a scaldare però lui si è allenato poco con noi, c’è bisogno di una forza caratteriale, di uno spessore per giocare in questo stadio in questa squadra qui c’è bisogno di una struttura mentale che è importante, perché altrimenti poi si rischia… ne abbiamo bruciati diversi di calciatori che sono venuti qui che avevano un passato importante e poi l’hanno subita lo stesso la pressione a vestire questa maglia, ho ritenuto giusto far giocare quelli che sono più abituati a stare dentro questi contesti».

 

 

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE